Servizio idrico 

Riconoscimento automatico bonus sociale: accreditamento gestori al SII entro il 12 settembre 

Pubblichiamo la Delibera 03 agosto 2021 n. 366/2021/R/com dell’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA) recante “Disposizioni in materia di riconoscimento automatico del bonus sociale idrico del bonus sociale gas ai clienti domestici indiretti e del bonus sociale elettrico per disagio economico ai clienti finali di energia elettrica collegati a reti di distribuzione non interconnesse con il sistema elettrico nazionale”.
In sintesi, il provvedimento chiarisce e dispone che:

  • il nuovo sistema automatico di riconoscimento del bonus idrico fa si che i beneficiari ne abbiano diritto anche se non lo richiedono
  • l’automatismo funziona attraverso il Sistema Informativo Integrato – SII (non piu su SGAte), quindi l’INPS comunica al SII i beneficiari e il SII lo comunica ai gestori del servizio idrico per il passaggio in bolletta
  • i gestori idrici territorialmente competenti, che, a oggi, non si sono ancora accreditati al Sistema Informativo Integrato(SII) https://www.arera.it/it/operatori/SII.htm , devono provvedervi quanto prima e comunque entro il 12 settembre 2021

In relazione all’ultimo punto è importante segnalare che l’accreditamento al SII riguarda anche le gestioni in economia, anche di un singolo servizio, presenti nell’Anagrafica territoriale del servizio idrico integrato (ATID). Ciò  in quanto secondo le definizioni già contenute nell’Allegato A alla deliberazione 63/2021/R/COM , devono iscriversi al SII i gestori idrici che gestiscono “il servizio idrico integrato ovvero il singolo servizio di distribuzione di acqua destinata al consumo umano in virtù di qualunque forma di titolo autorizzativo e con qualunque forma giuridica in un determinato territorio, ivi inclusi i Comuni che lo gestiscono in economia”.

L’omesso accreditamento non permette di ricevere le comunicazioni inerenti al bonus, come detto gestite in automatico, ciò comprometterebbe l’erogazione automatica al potenziale beneficiario.

Articolo presente in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *