Istituzioni europee

Morte di Sassoli, il cordoglio dei sindaci e delle Anci regionali: “Un grande italiano ed europeo”

Cordoglio unanime per la scomparsa del presidente del Parlamento europeo David Sassoli da parte dei sindaci e delle associazioni regionali dell’Anci. (Il messaggio del presidente dell’Anci Antonio Decaro).
“Un dolore immenso, era un grande italiano, un grande europeo, una persona straordinaria. Nel lavoro comune a Bruxelles è maturata un’amicizia profonda e il mio infinito apprezzamento per i suoi principi e valori, per la sua dolcezza, la sua umanità e il suo equilibrio, per la capacità di unire sempre senso delle istituzioni e impegno senza riserve per i più deboli”, scrive su Facebook il sindaco di Roma Roberto Gualtieri. Che ricorda: “La sua passione politica resterà un insegnamento per tutti coloro che hanno a cuore il progresso di un´Europa più unita e più giusta. Mi stringo al dolore della famiglia e di tutti i suoi cari”.
“David era una persona eccezionale, uomo politico di talento e di profondissima umanità”, sottolinea il sindaco di Firenze Dario Nardella, ricevuta la notizia della morte del presidente del Parlamento europeo David Sassoli, esprimendo il cordoglio alla famiglia anche a nome di tutta Firenze, città natale di Sassoli. “David – prosegue – è stato giornalista e politico di prim’ordine, rimasto fiorentino e ‘viola’ nel cuore malgrado si fosse trasferito a Roma da giovane.”. “A Firenze – aggiunge il sindaco – era tornato nel 2019, da pochi mesi presidente europeo, per ricevere le Chiavi della città come omaggio ‘Per il costante impegno da dedicato alle istituzioni comunitarie e per il conseguimento di significativi risultati a favore di un’Europa unita, pacifica, inclusiva e aperta al dialogo con i popoli vicini”.
“Mi avevi detto che amavi Milano. Forse perché qui l’Europa è di casa. Cercheremo di rendere la nostra città sempre più giusta anche per te”. Con un tweet, il sindaco di Milano Giuseppe Sala ricorda il presidente del parlamento europeo. Il primo cittadino promette impegno per una città “sempre più aperta al dialogo e al confronto- conclude- come ci hai insegnato tu con il tuo esempio. Addio David”.
“La notizia della scomparsa di David Sassoli ha lasciato tutte e tutti noi senza fiato”, scrive sul suo profilo Facebook, Luca Vecchi, sindaco di Reggio Emilia. “Lo voglio ricordare con una foto della sua ultima visita a Reggio Emilia il 7 gennaio 2020, in occasione della Festa del Tricolore, quando a nome di tutta la città gli consegnai il Primo Tricolore. David Sassoli è stato un esempio: lascia a tutte e tutti noi una grande eredità. Una strada da seguire. Riposa in pace”.
“Scompare una figura di alta professionalità politica che ha rappresentato con grande dignità il nostro Paese in Europa”, gli fa eco il sindaco di Genova Marco Bucci porgendo “a nome della città e a titolo personale voglio le più sentite condoglianze alla famiglia del presidente del Parlamento Europeo”. E su Facebook il sindaco di Siena, Luigi De Mossi scrive: “L’amministrazione comunale di Siena si unisce al cordoglio per la scomparsa del Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, politico, giornalista e grande europeista”.
“La notizia della sua scomparsa è terribile”, si commuove il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti. “Lo ricordo con affetto e orgoglio quando da presidente del Parlamento Europeo, venne a visitare Parma Capitale Italiana della Cultura, portando con sé il grande spirito dell’Europa unita – scrive il primo cittadino emiliano -. Parma, città europea e aperta, non ti dimenticherà mai caro David”
Un ricordo personale arriva invece dal sindaco di Benevento Clemente Mastella. “Lo piango con commozione, affetto e stima. Una persona mite, della cui amicizia ho goduto per tanti anni. Lo conoscevo quando, io capo ufficio stampa della Dc, venne a lavorare con me. Quante sere e quante discussioni facevamo con Bobo Ruffilli e Paolo Giuntella. Mi aveva promesso che sarebbe venuto a Benevento prima della scadenza del suo mandato. Ci eravamo messaggiati di frequente, soprattutto dopo aver saputo che era stato male. Mi aveva confidato che sì, aveva avuto seri problemi, ma che ora stava meglio”.
Così come da quello di Norcia Nicola Alemanno. “Ricordo la sua visita nella nostra città da vice presidente del Parlamento europeo nel settembre 2018, in occasione di Dialoghi con la cittadinanza, evento promosso dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea. In quella occasione davanti al monumento a San Benedetto, era stata ribadita la vicinanza dell’ Europa ai cittadini, quindi l’attenzione alle necessità dei territori specie a quelli colpiti dal sisma”.
“Incredulità e dolore” nelle parole del sindaco di Prato, Matteo Biffoni, che, insieme con tutta la Giunta comunale, esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di David Sassoli: “Ci lascia improvvisamente e troppo presto un uomo di valore, che è sempre rimasto legato alla nostra città dove risiede parte della sua famiglia. Da Presidente del Parlamento Europeo ha fatto un lavoro importantissimo per l’Europa e per il nostro Paese”.
Cordoglio anche dal primo cittadino dell’Aquila, Pierluigi Biondi che ricorda: “Fu tra coloro che raccolsero l’invito delle istituzioni locali a farsi parte diligente per la risoluzione del problema della restituzione tasse per le aziende del cratere. Alla moglie Alessandra Vittorini, nostra concittadina ed ex soprintendente per i territori colpiti dal sisma del 2009, e ai figli, va il pensiero commosso di tutta la nostra comunità”.
Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi esprime vicinanza e cordoglio ai familiari di Sassoli anche a nome della cittadinanza. “Un presidente di grande valore, un convinto europeista, un uomo al servizio delle Istituzioni. Gli siamo profondamente riconoscenti per aver avviato quel processo di integrazione volto a cambiare l’Ue per renderla sempre più capace di dare risposte vere alle preoccupazioni dei cittadini. La sua difesa dei nostri valori fondanti di libertà, dignità e solidarietà guidi sempre il cammino europeo”, rimarca.
Nel nome dell’Europa e dei suoi valori anche il ricordo del sindaco di Trento Franco Ianeselli: “A luglio eri stato qui a Trento, per la cerimonia di laurea ad Antonio Megalizzi. E ci avevi ricordato che l’Europa è il nostro destino. Riposa in pace, presidente”, scrive sui social. “Sassoli è stato uno dei principali artefici di questa stagione di protagonismo dell’Unione europea nella risposta alle conseguenze della pandemia, con una visione strategica di sviluppo e un ruolo sempre più forte per il Parlamento, l’unica delle istituzioni europee, come ricordava spesso, eletta direttamente dai cittadini”, evidenzia il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli.
Si affidano ai social i sindaci di Venezia e Rimini: “A nome mio e del Comune di Venezia le più sentite condoglianze alla famiglia e al Parlamento europeo per la scomparsa di David Sassoli. Con la sua gentilezza ha conquistato la stima di tanti italiani ed europei che anche in queste ore gli stanno rendendo omaggio”, scrive Luigi Brugnaro, Twitter. Mentre Jamil Sadegholvaad parla su Facebook di un “grande dolore per la scomparsa di un leader che ha fatto della gentilezza uno stile politico, un uomo al servizio delle istituzioni e dell’Europa. Ci mancherà”.
“E’ stato un protagonista del nuovo volto e del nuovo ruolo dell’Unione Europea in tempi di pandemia”, dice il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ricordando il presidente dell’Unione europea scomparso stanotte. “Di lui – ha aggiunto – desidero sottolineare il suo stile, la sua coerenza e l’impegno che ha profuso in difesa della dignita’ umana. Sassoli, infatti, è sempre stato attento alla cultura dell’accoglienza, ai temi relativi al Mediterraneo e alla difesa dei diritti umani”.
Commosso anche il ricordo del sindaco di Torino Stefano Lo Russo che su Twitter scrive: “Ci ha lasciato David Sassoli ed è una notizia terribile per le tante persone che lo conoscevano e gli volevano bene. E se ne va un convinto e appassionato europeista, un politico generoso, sempre pronto al confronto”. “La scomparsa del Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli ci lascia attoniti e ci procura infinita tristezza”, scrive su Facebook il sindaco di Cosenza Franz Caruso. “Ne sentiremo a lungo la mancanza che è quella che ci pervade l’animo quando se ne vanno le persone perbene”.
Messaggi di cordoglio anche dalle Associazioni regionali dell’Anci. “Manchera’ all’Europa, all’Italia e alle comunita’ locali del Continente europeo”, scrive il presidente dell’Anci Sardegna, Emiliano Deiana. “Con David Sassoli, ricorda l’Anci Sardegna, scompare un politico che ha posto al primo posto della propria azione la solidarieta’ fra i popoli nell’ambito del progetto di un’Europa davvero integrata nella quale le differenze si riconoscono nella costruzione di una casa comune”.
Gli fa eco Leoluca Orlando , presidente di Anci Sicilia. “La scomparsa del presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli,  è per me un grandissimo dolore e una grandissima perdita per tutti noi.Il suo stile esemplare, la sua coerenza e il suo impegno nella difesa dei diritti e della dignità umana hanno fatto di lui un  importante punto di riferimento istituzionale per l’Italia e per l’Europa”.
Il Presidente di Anci Lazio, Riccardo Varone scrive su Facebook: “A nome di Anci Lazio esprimo profondo cordoglio per la morte del Presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, una persona perbene, preparata e di grande esperienza che ci lascia troppo presto, il nostro Paese perde un grande valore aggiunto, un rappresentante delle Istituzioni che ha sempre lavorato con dedizione e grande forza. Davvero una bruttissima notizia”.

Articolo in aggiornamento

Articolo presente in: