Anci Lombardia

Linee Guida PEBA, Guerra: “Operazione di questo tipo richiede co-programmazione e co-progettazione”

“Questa è una giornata importante, pertanto ha un particolare valore che oggi abbiamo deciso di avviare insieme un percorso che vuole porre attenzione sulla ‘Città di tutti’”, perché “mettendosi dal punto di vista delle persone che hanno qualche disabilità, porta a realizzare una città a misura di tutti. Una città che elimina gli ostacoli è, infatti, una città dove si vive meglio e dove tutte le diverse condizioni che si possono vivere trovano una risposta.” Così il Presidente di Anci Lombardia, Mauro Guerra, ha aperto i lavori del webinar “UNA CITTÀ PER TUTTI Presentazione delle Linee Guida per la redazione dei PEBA”, che si è tenuto in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità.
Per Guerra il tema evidenzia “due questioni: una legata a una questione di sensibilità, l’altra legata alle modalità con cui queste sensibilità diventano concrete”. Considerando le Linee guida regionali presentate nel corso dell’evento, il Presidente di Anci Lombardia ha sottolineato come “ci si deve interrogare su come passare dal costruito a una nuova realtà, dove il nuovo che realizziamo, fin dalla partenza abbia dentro una progettualità che tiene conto di quanto stiamo discutendo, una progettualità che elimini gli ostacoli all’accessibilità. Poiché questo è il livello delle cose prese esame dalle linee guida, si deve considerare come tale attenzione migliora la condizione del costruito e l’insieme dei servizi.” Pertanto “un’operazione di questo genere richiede che su questa partita si sperimenti la nuova stagione della co-programmazione e della co-progettazione, per cui nell’elaborazione dei piani vi sia il coinvolgimento della società. Dopodichè i Comuni hanno bisogno di competenze, risorse e strumenti per poter progettare e anche dare attuazione a tale pianificazione e a questo approccio valoriale e culturale.” Concludendo, Guerra ha evidenziato come “questa azione deve coinvolgere tutti i Comuni, grandi e piccoli. Per questo Anci Lombardia vuole accompagnare, con la Regione e Polis Lombardia, i Comuni in un processo impegnativo ma grande e bello da costruire.”

Articolo presente in: