Consiglio nazionale

Bianco: “I Comuni vicini alle popolazioni colpite. Serve modello uniforme per accoglienza profughi”

“L’inimmaginabile situazione internazionale e le conseguenze non ancora calcolabili dell’aggressione della Russia all’Ucraina ci vedono uniti a sostenere le popolazioni colpite. I Sindaci sono vicini alle vittime e ai civili che in questi giorni sopportano atrocità che da molti anni non vedevamo”. Con queste parole il presidente del Consiglio nazionale dell’Anci, Enzo Bianco, ha aperto la riunione del massimo organo dell’Associazione che in avvio di riunione ha reso omaggio alla popolazione Ucraina con un minuto di raccoglimento.
“L’invasione dell’Ucraina – ha aggiunto Bianco – si aggiunge alla crisi ancora non superata della pandemia. Per questo i sindaci sono chiamati ancora una volta a fare la loro parte, a cominciare dalla messa in pratica della nuova direttiva di Protezione civile in materia di accoglienza dei profughi che scappano dalla guerra”. E proprio su questo punto il Consiglio nazionale Anci ha votato all’unanimità un ordine del giorno che chiede alle Regioni un modello uniforme per fronteggiare l’emergenza profughi, così da non procedere in ordine sparso e causare criticità e inefficienze.

 

Articolo presente in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *