Innovazione

Della Bitta: “Eliminare definitivamente il digital divide che affligge ancora molte aree del Paese”

“Dall’Assemblea di Arezzo l’Anci ha lanciato un messaggio chiaro: è arrivato il momento di eliminare definitivamente il digital divide che ancora oggi affligge molte aree del Paese, procedendo con decisione nell’attuazione dei piani di sia sulla rete fissa che mobile e nella collaborazione fra soggetti pubblici locali e operatori di telecomunicazioni. In caso contrario, non si può pensare di raggiungere l’obiettivo di arrestare lo spopolamento delle aree interne sul quale l’Associazione dei Sindaci si sta impegnando da tempo”. E’ quanto afferma Luca Della Bitta, sindaco di Chiavenna e presidente della commissione Innovazione e Attività produttive dell’Anci, intervenuto all’evento “Italia connessa. Banda ultra larga e 5G per lo sviluppo delle comunità”.
“Come affermato anche dal presidente Decaro nella sua relazione conclusiva – prosegue Della Bitta – la notizia positiva emersa dall’assemblea Anci su questo tema è il clima di collaborazione e condivisione degli obiettivi che si è respirato fra Comuni, Governo e operatori. Ora però bisogna dare seguito agli impegni presi. Le questioni sul tavolo sono note, e i sindaci, soprattutto quelli dei piccoli Comuni, le hanno ribadite più volte: certezza dei tempi di realizzazione e conclusione dei cantieri per la fibra ottica nelle aree bianche, definitiva copertura dei buchi di rete mobile che ancora oggi si registrano in diverse aree periferiche, supporto ai Comuni nella definizione di servizi innovativi, in primis quelli legati allo sviluppo economico e al monitoraggio del nostro fragile territorio”.
Infine, un riferimento alla tecnologia 5G, che sta creando tanto dibattito sui territori: “Noi siamo favorevoli al 5G, perché il 5G sarà in grado di abilitare servizi molto importanti per tutti i territori, siano essi quelli delle grandi città o dei piccoli centri. E’ necessario però far capire il potenziale della nuova tecnologia e il fatto che la sua introduzione non porterà a un aumento dei limiti di esposizione elettromagnetica attualmente previsti per legge in Italia. L’Anci quotidianamente supporta i Comuni in tal senso, anche per evitare prese di posizione che potrebbero realmente bloccare lo sviluppo dei territori, ma solo con una forte azione di comunicazione istituzionale i Sindaci possono essere messi nelle condizioni di rispondere nel merito alle preoccupazioni dei cittadini”, ha concluso Della Bitta.

Articolo presente in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *