• Aprile 5, 2013
di anci_admin

Notizie

Suicidi Civitanova – Il sindaco all’Ansa: “Dignità estrema nella tragedia. Lo Stato non abbandoni la gente”

“Hanno preferito scomparire piuttosto che chiedere aiuto, dimostrando una dignità est...

“Hanno preferito scomparire piuttosto che chiedere aiuto, dimostrando una dignità estrema nella tragedia: in altri luoghi la disperazione avrebbe portato a atti di criminalità”. Così, tra le lacrime, il sindaco di Civitanova Marche, Tommaso Claudio Corvatta, commenta con l’agenzia Ansa, la tragedia, figlia della crisi, che ha spazzato via la vita dei coniugi Dionisi e di Giuseppe Sopranzi, fratello della donna.
“Pochi giorni fa – ricorda Corvatta – marito e moglie si erano incontrati con il presidente del consiglio comunale, che abita nello stesso palazzo, e avevano rifiutato il suo invito a rivolgersi ai servizi sociali per essere aiutati, perche’ si vergognavano a chiedere. Non posso dire che questa situazione sia non prevista, ci sono tante famiglie disperate. Come amministratori cerchiamo di concentrare tutti gli sforzi, ci sentiamo veramente coinvolti”, aggiunge.
Infine, dal primo cittadino marchigiano arriva un appello: “Lo Stato non deve abbandonare la gente. Quando nei palazzi del Governo si discutono le strategie economiche, bisogna sempre pensare che in fondo alla catena c’e’ gente come questa. Nessuna mancata attenzione e’ perdonabile. Invito tutte le autorita’, il Governo, a riflettere su quello che sta succedendo e a cercare di essere piu’ celeri nel trovare soluzioni e collaboranti”. (gp)