#Anci2021

Commissioni congiunte Welfare e Immigrazione alla XXXVIII Assemblea annuale dell’Anci

Si sono riunite il 9 novembre a Parma, nell’ambito della 38esima Assemblea annuale dell’Anci, le Commissioni Welfare e Immigrazione. “La scelta di convocare le due Commissioni congiuntamente risponde al disegno complessivo sul sociale che come Anci stiamo portando avanti. Proseguiremo con momenti di confronto, nell’intento di non slegare interventi e strategie, anche in linea con l’impegno della Fondazione Cittalia”. Così Edi Cicchi, assessore di Perugia e presidente della Commissione welfare e politiche sociale.
“Oggi più che mai, viste le sfide che aspettando il Paese nei prossimi anni, è importante proseguire con percorsi che tengano insieme il welfare in senso complessivo, ovvero interventi che per prima cosa hanno in obiettivo la tutela e difesa dell’intera comunità, con costante attenzione delle marginalità e fragilità”. Prosegue Matteo Biffoni, sindaco di Prato, delegato all’Immigrazione e Presidente della Fondazione Cittalia. “Anche le progettualità che stiamo portando avanti, a supporto e sostegno degli Enti locali, e a beneficio delle comunità, uniscono migrazioni e welfare sociale”. Aggiorna quindi sui progetti “Incas – Inclusione dei cittadini stranieri e degli interventi di contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura e al caporalato”, ricordando l’importanza della mappatura nazionale in corso, e “Lgnet – Rete dei Comuni per una rapida risposta e servizi per l’inclusione d’emergenza”. Altre specifiche questioni, come il tema spinoso dei minori stranieri non accompagnati e dell’ampliamento della rete SAI, li porteremo all’attenzione del Ministero dell’Interno, al Tavolo di Coordinamento Nazionale della prossima settimana”. Anche Luca Vecchi, sindaco di Reggio Emilia e delegato al Welfare: “La sfida dei prossimi anni sarà molto complicata e complessa, e si focalizzerà sull’integrazione socio sanitaria. L’attuazione del pnrr rappresenta infatti una svolta epocale sia con riferimento alla dimensione sociale che sanitaria. L’obiettivo è quello di ripensare i sistemi sanitari sociosanitari e sociali in modo da garantire una presa in carico flessibile tempestiva e adeguata che vada incontro alle persone e le accompagni con un progetto di vita.” Al riguardo, ha fatto inoltre presente che il prossimo 29 novembre si terrà la Conferenza del progetto penisola sociale, che quest’anno sarà dedicata al tema dell’integrazione sociosanitaria.
In conclusione Luca Pacini, responsabile dell’Area Welfare e Immigrazione e direttore della Fondazione Cittalia, ribadisce l’importante lavoro e le numerose iniziative che, con i Dipartimenti e gli uffici di Cittalia e Servizio Centrale, si stanno portando avanti in un’ottica ampia, che prevede politiche e interventi integrati: “In particolare, oltre alla Conferenza di ‘Penisola sociale’ segnalata dal Sindaco Vecchi,  avvieremo il progetto ‘Formazione sulla riforma del Codice del Terzo Settore’, rivolto al sistema dei Comuni e degli Enti di terzo settore, condiviso con il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e finanziato da risorse del Pon Inclusione”.