• Settembre 27, 2019
di Redazione Anci

Energia

Chain 2, per una casa più smart

Anche le Pubbliche Amministrazioni, grazie alla Chain 2, dotandosi dei Dispositivi Utente potranno beneficiare di informazioni più dettagliate e tempestive sui consumi, utili per l’efficientamento e la rendicontazione energetica delle proprie strutture
Chain 2, per una casa più smart

L’Open Meter, la nuova generazione di contatori intelligenti di E-Distribuzione è il risultato sia dell’evoluzione tecnologica nel campo della misura e della telegestione, sia di quella del mercato elettrico e rappresenta un elemento fondamentale nella gestione di una “casa intelligente”, grazie al canale di comunicazione denominato Chain 2, che abilita nuovi servizi per i clienti e gli operatori del mondo dell’energia.
Questo nuovo canale di comunicazione, una delle principali innovazioni dell’Open Meter, consente la vera integrazione tra sistemi domotici e il contatore, in quanto rende disponibili, tramite il Dispositivo Utente (apparecchi esterni al contatore, grazie ai quali il cliente può ricevere e utilizzare nel dettaglio i dati rilevati dall’Open Meter), una serie di informazioni come ad esempio: dati di consumo e di produzione di energia, segnalazioni relative alle interruzioni del servizio elettrico o al superamento dei limiti di potenza .
La Chain 2, fornendo informazioni in near real time sull’andamento del consumo di un’utenza energetica, può supportare la diffusione di servizi a valore aggiunto, come la gestione di tariffe personalizzate, il peak shaving e la demand response (ovvero la possibilità di modulare il livello di potenza attiva prelevata dalla rete elettrica in funzione dell’andamento della domanda e dell’offerta di energia), che favoriranno una gestione maggiormente consapevole dei consumi domestici e degli impianti di generazione da fonti rinnovabili.
Anche le Pubbliche Amministrazioni, grazie alla Chain 2, dotandosi dei Dispositivi Utente potranno beneficiare di informazioni più dettagliate e tempestive sui consumi, utili per l’efficientamento e la rendicontazione energetica delle proprie strutture.
Prima di procedere all’attivazione del canale Chain 2, E-Distribuzione ha avviato su richiesta di ARERA un’attività di monitoraggio delle performance in condizioni reali della durata di un anno e mezzo, conclusasi nel dicembre 2018 e che ha visto coinvolti 9 asset provider in collaborazione con 4 retailer di energia elettrica. Per il monitoraggio sono stati utilizzati 135 dispositivi utente installati in 12 regioni italiane. I risultati dell’attività di monitoraggio hanno confermato la qualità dei livelli di servizio del canale e dunque l’affidabilità della tecnologia del contatore, evidenziando livelli di performance (oltre il 98 %) oltremodo soddisfacenti per gli operatori di mercato.
Per avere informazioni sull’abilitazione del servizio di comunicazione tramite Chain 2, visita la sezione dedicata del sito di E-Distribuzione, dove tutti gli operatori del mercato elettrico (venditori di energia, aggregatori, ESCO, produttori e venditori di dispositivi per l’energy management) possono verificare l’ammissibilità di un’utenza elettrica all’attivazione della Chain 2 e richiedere l’associazione tra il corrispondente contatore e il Dispositivo Utente utile a ricevere le informazioni dal meter.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *