Comuni Plastic free

Orrico (Torre Annunziata): “Nostra politica ambientale centrata sui principi della sostenibilità”

Cosa stanno facendo i Comuni sul fronte della sostenibilità ambientale e della riduzione della plastica? Lo scopriamo nel nostro speciale dedicato al tema del plastic free per raccontare, attraverso le iniziative delle amministrazioni locali, l’impegno verso città più sostenibili e comportamenti più green.
Protagonista della prima puntata è il Comune di Torre Annunziata, in provincia di Napoli che conta poco più di 40mila abitanti. L’amministrazione locale ha abbracciato la campagna “Plastic free” partendo soprattutto dalle scuole attraverso campagne di sensibilizzazione e informazione coinvolgendo le associazioni locali, gli studenti e i cittadini. Obiettivo è quello non solo di disincentivare l’uso della plastica ma promuovere anche una cultura della sostenibilità ambientale attraverso l’impiego di materiale riciclabile. Il Comune ha dato il via anche ad una serie di interventi lungo i corsi d’acqua della città per prelevare e smaltire correttamente la plastica galleggiante.
L’assessore all’ambiente Bruno Orrico – in questo video –  ci illustra le iniziative e l’impegno dell’amministrazione.
«La nostra politica ambientale – afferma Orrico – si incentra sull’attuazione di un piano capillare sul territorio, ispirato ai principi di sostenibilità ambientale. L’obiettivo privilegiato è quello della corretta gestione dei rifiuti in coerenza della strategia indicata dall’Unione Europea: ‘differenziare il più possibile per minimizzare i rifiuti generici e, quindi, la quantità di rifiuti prodotti’. Con l’adesione alla Campagna ‘Plastic Free’ promossa dal Ministero dell’Ambiente – conclude Orrico – l’amministrazione comunale intende adottare una serie di azioni che mirino alla massimizzazione della raccolta differenziata, con riduzione della produzione complessiva di rifiuti, in particolar modo degli imballaggi in plastica. Promuovere, inoltre, una cultura ambientale diffusa».

 

Articolo presente in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *