• Ottobre 12, 2017
di anci_admin

#Anci2017

M. Castelli: “I 100 milioni di euro punto di partenza per il rilancio dei piccoli centri”

Il Coordinatore nazionale Anci piccoli Comuni: "Denunciamo un disinteresse generale da parte dell’opinione pubblica verso piccoli centri. La politica e la società dovranno fare la loro parte per ridare lancio e visibilità ai piccoli centri che rappresentano il vero patrimonio del nostro Paese”

VICENZA – “Chiediamo più risorse, i 100 mln di euro previsti in cinque anni per i piccoli Comuni sono soltanto un punto di partenza. Riprendendo una frase storica dell’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, se non valorizziamo i piccolli centri rischiamo di perdere l’Italia, il nostro è un Paese fatto di paesi”. Così Massimo Castelli, sindaco di Cerignale e Coordinatore nazionale Anci piccoli Comuni parlando a Vicenza, nel corso della XXXIV Assemblea nazionale Anci, ad una sessione dedicata al tema della Città e della natura.
Nel suo intervento, il sindaco ha denunciato un disenteresse generale nei confronti dei piccoli centri: “gran parte dei cittadini vive in città, si trasferisce nei Comuni minori soltanto nel weekend. Denunciamo un disinteresse generale da parte dell’opinione pubblica nei confronti dei piccoli centri. La politica e la società tutta – ha concluso – dovranno fare la loro parte per ridare lancio e visibilità ai piccoli centri che rappresentano il vero patrimonio del nostro Paese”. (fr)


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *