Anci Giovani

Il coordinatore Baroncini: “Pronti a ripartire, le nostre proposte all’Anci e alle istituzioni”

“Dopo tanti mesi di lockdown in cui siamo rimasti comunque in contatto, il Coordinamento nazionale di Anci Giovani si riunisce per la prima volta in presenza. È un momento importante di confronto che useremo per raccogliere le esigenze che arrivano dagli amministratori under 35, e che porteremo all’attenzione dell’Anci nazionale, del presidente Decaro e di tutte le istituzioni”. Lo sottolinea Luca Baroncini, sindaco di Montecatini e Coordinatore nazionale di Anci Giovani dallo scorso ottobre, intervenendo al Coordinamento nazionale che si svolge nella cittadina termale.
Durante i mesi di chiusura dovuti alla pandemia, “l’attività di Anci giovani è comunque proseguita. Abbiamo – ricorda Baroncini – partecipato all’iniziativa voluta dal ministro per le politiche giovanili, Vincenzo Spadafora, per raccogliere le esigenze del mondo giovanile, sia in riferimento alla pandemia che in senso generale. Le nostre proposte sono state apprezzate dal ministro che ringraziamo per la sua attenzione”. Nello stesso tempo il Coordinamento ha “appoggiato tutte le iniziative realizzate dall’Anci nazionale e dal presidente Decaro con cui siamo rimasti sempre in contatto”.
Ma ora anche per gli amministratori under 35 è il momento della vera ripartenza. “In questi giorni individueremo le nostre priorità tenendo conto delle esigenze dei singoli territori; ma lo faremo – evidenzia il Coordinatore – seguendo il punto di vista di noi giovani, più dinamico e più attento alle nuove tecnologie, anche se sempre nel rispetto dei Comuni italiani”.
L’incontro è servito innanzitutto a “mettere a punto la programmazione dei prossimi mesi di attività. Entro fine anno – spiega Baroncini – vogliamo organizzare un paio di webinar, appuntamenti di formazione e momenti di confronto on line o in presenza sugli argomenti che caratterizzano di più la nostra azione amministrativa”.
Inoltre, la riunione è stata utile anche per definire le deleghe da assegnare ai coordinatori regionali di Anci Giovani. “Raccoglieremo le loro disponibilità, così come quelle dei componenti del direttivo. Voglio svolgere il mio mandato coinvolgendo al massimo gli altri ‘compagni di squadra’ a seconda delle loro specificità: l’obiettivo è di poter coprire tutto l’ampio spettro delle politiche che ogni amministrazione comunale è chiamata a svolgere”, conclude il sindaco di Montecatini.