Coronavirus

I Comuni italiani al tempo dell’emergenza – La cultura a portata di click per tutti i cittadini /2

L’antidoto alla solitudine delle giornate in casa divenute necessarie come precauzione contro il rischio di contagio per il Comune di Città di Castello è la rubrica culturale “Pillole d’arte”, una serie di guide online per permettere a tutti la visita virtuale e gratuita della Pinacoteca comunale, il secondo museo dell’Umbria dopo la Galleria Nazionale di Perugia attraverso i principali social network. Si rivolge alle famiglie l’iniziativa dello stesso comune intitolata “Favole al telefono” che permette di prenotare gratuitamente l’ascolto di storie di Gianni Rodari per i bambini, raccontate dai lettori volontari, con la prenotazione della lettura favola preferita con una telefonata via Whatsapp concordata con i genitori.

Continua l’offerta culturale del Comune di Milano con la possibilità di visitare, innanzitutto, la Pinacoteca di Brera: le opere di Caravaggio, Mantegna, Bellini e le collezioni di opere più antiche sono disponibili in modalità digitale in alta definizione, che compensano l’impossibilità di vedere le opere dal vero con la chance di cogliere dettagli inediti e di scoprire, con tutto il tempo necessario, la storia delle opere. Si sviluppa invece come un racconto organizzato giorno per giorno il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci con le storie a porte chiuse: curatori ed esperti svelano il dietro le quinte del Museo, propongono laboratori per bambini e “viaggi” virtuali attraverso l’attualità scientifica e, soprattutto, il genio di Leonardo da Vinci. Indirizzate specificamente alle famiglie sono le attività del Mudec, raccolte nel programma #mudecDelivery (fruibilli attraverso i canali social), come i Family Lab Digitali del Pac. Sempre a Milano con la Cineteca che ha reso gratuito il catalogo in streaming di tutti i film di proprietà, un catalogo di blu-ray e dvd di oltre 5.000 unità a cui si aggiungono 500 titoli di rari materiali filmici provenienti dagli archivi storici.

Vasta infine la scelta del Comune di Roma, l’intero programma de #laculturaincasa è on line sul sito del Comune, tra cui un palinsesto musicale di diretta streaming dell’Auditorium Parco della Musica con l’iniziativa #AuditoriumLives. Sempre nella Capitale numerosa l’offerta culturale con l’adesione del Teatro dell’Opera e il suo fitto programma on line con opere liriche fruibili fino al 29 marzo e con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia che propone, negli stessi giorni e orari dei suoi concerti sinfonici, appuntamenti settimanali online gratuiti per tutti e per i più piccoli collegandosi alla nuova sezione del sito gli aspiranti musicisti troveranno pillole di pochi minuti registrate e montate per l’occasione, con attività musicali da fare a casa, materiale per lo studio della musica, tutorial e una piccola fiaba visibile a tutti. Fitto il palinsesto fino alla fine dell’emergenza nel Comune di Ferrara per il Ferrara sotto le stelle. Ogni giorno una programmazione di “vicinanza consentita” dalle 18.30 con Emidio Clementi, Xabier Iriondo, Stefano Pilia, Any Other, Godblesscomputers, Han, Her Skin e molti altri da guardare in diretta da casa. Dirette streaming, prime visioni, rubriche giornaliere e contenuti esclusivi, trasmessi dai canali facebook e instagram del festival.

Nel Comune di Cagliari il Museo Archeologico continua la maratona L’Italia Chiamò sul canale YouTube. Ogni giorno vengono pubblicati nuovi video per raccontare i gioielli contenuti dal museo. Fitta la programmazione dei Comuni di Pesaro (La cultura non si ferma) e Urbino con il Rossini Opera Festival e la riproposizione per i cittadini delle quattro stagioni del Viaggio a Reims dei giovani dell’Accademia Rossiniana con la rassegna Soirées musicales. I prossimi appuntamenti musicali prevedono venerdì 27 marzo Mosè in Egitto (2011), lunedì 30 marzo Ciro in Babilonia (2012) e giovedì 2 aprile Matilde di Shabran (2012). A chiusura del ciclo, in data ed orario da definirsi, sarà presentato Guillaume Tell (2013). Le opere, trasmesse in streaming sul sito web del Festival, restano disponibili per le successive 24 ore. Per accompagnare l’ascolto delle opere, sui canali social del Festival sono presenti contenuti esclusivi quali trailer, making of, videosaluti dei protagonisti e foto di prova e di scena.

Anche il Comune di Potenza offre un vasto palinsesto culturale ai suoi cittadini con il Festival del cinema indipendente online. L’iniziativa Corti a Casa, l’iniziativa di Visioni Verticali per portare il cinema in salotto, prevede la proiezioni di cortometraggi vincitori di premi ma offre anche la possibilità ai cittadini di Potenza di poter proiettare i propri corti inediti.

Per il Comune di Genova, invece, è possibile visitare virtualmente tutti i musei civici connettendosi ai canali istituzionali comunali per godersi l’arte, direttamente dal proprio salotto. Il Museo del Carbone, nel Comune di Carbonia, sui canali social ogni giorno mette a disposizione degli utenti le fotografie, i contenuti multimediali che percorrono l’intero percorso museale.

Il Comune di Taranto con #meravigliosaTaranto offre la possibilità ai cittadini di visitare virtualmente 10 luoghi incantevoli e di grande impatto storico, architettonico e culturale della città con la messa on line ogni mercoledì di contenuti multimediali mentre per i più piccoli sarà possibile da lunedì 23 marzo su facebook, digitando “Centro della Cultura per l’Infanzia” trovare tante letture animate e vivere il tempo in compagnia di libri, giochi, laboratori grazie all’impegno di due animatrici.