Coronavirus

I Comuni al tempo dell’emergenza – Dalla formazione allo sport: le iniziative per i giovani   

Da attività di volontariato all’organizzazione di corsi di specializzazione e di contest artistici per provare a riportare un po’ di normalità tra i cittadini, soprattutto tra i più giovani. In questa emergenza i Comuni hanno realizzato diverse iniziative e progetti a sostegno dei giovani.  

“In questi giorni difficili – ha spiegato il sindaco di Montecatini Terme e coordinatore di Anci Giovani, Luca Baroncini – in cui i Comuni sono alle prese con diverse emergenze e priorità, è importante rivolgere una attenzione particolare anche ai nostri giovani e ai bambini”.
Per questo il Comune ha lanciato una serie di progetti come: le video letture per i bambini dai 3 ai 6 anni, pubblicate sulla pagina Facebook della Biblioteca comunale “Leandro Magnani, oppure l’iniziativa di una biblioteca digitale, Mlol Library, che consente di accedere (via internet, da qualunque luogo e gratuitamente) a quotidiani, riviste, e-book, musica, banche dati, film, audiolibri e corsi a distanza.

Creare reti e spazi materiali e immateriali in cui la creatività giovanile è messa al centro dell’azione amministrativa diventando volano di crescita e di valore per il territorio. Nasce con questo obiettivo “Torino Creativa”, un ufficio del Comune e recentemente anche campagna di comunicazione della città per sostenere le carriere giovanili nel settore creativo.
In questo periodo Torino Creativa si è trasformata in una “vetrina” creando un palinsesto di appuntamenti sui suoi canali social Facebook Instagram: uno spazio dove condividere lavori, progetti ed esperienze con la community. E non solo. Torino Creativa rilancia sui suoi canali anche tutta la programmazione on line degli spazi culturali della città rivolti ai ragazzi diventando hub virtuale di incontro.

Un modo per essere vicini ai ragazzi in questo momento è anche attraverso percorsi formativi per sostenerne la crescita professionale. Così il Comune di Contessa Entellina (Pa), in seguito ad una convenzione siglata con il Centro Studi Athena, ente di formazione professionale, ha istituito un corso di “addestramento professionale per la dattilografia” rivolto a tutti coloro che vogliono acquisire capacità pratiche di utilizzo della tastiera del computer. Il corso permette di ottenere un punto per l’inserimento nella graduatoria del personale amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola.

Lasciati contagiare dalla fantasia è invece il contest lanciato dal Comune di Sarsina e rivolto ai ragazzi delle scuole elementari e medie per raccontare come stanno vivendo questo periodo. Il concorso, ideato dal sindaco Enrico Cangini e dall’assessore Filippo Collinelli, è stato un modo per esorcizzare la paura attraverso la fantasia. Anche nel Comune di Cerveteri con il progetto Niente è resistente come un’Idea la creatività e la fantasia sono l’antitodo alla paura. Il contest rivolto a tutti i cittadini punta a costruire “una rete di condivisione tra le esperienze creative nate in questi giorni” per raccontare come la realtà e il mondo stanno cambiando. A Procida invece è stato lanciato il contest fotografico #RiScattoProcida, organizzato dai ragazzi del Forum dei Giovani insieme all’assessore alle politiche giovanili, Rossella Lauro, per condividere la bellezza dell’isola. Un’attenzione particolare è rivolta anche ai più piccini e a come stanno vivendo questa fase di emergenza. E come, se non attraverso il disegno? Il Comune di Cerzeto ha lanciato per questo l’iniziativa #Congliocchideibambini: un progetto rivolto alle scuole dell’infanzia, primaria e medie: i disegni, accompagnati da pensieri, filastrocche, poesie verranno pubblicati sulla pagina Facebook del Comune e una volta finita l’emergenza saranno esposti al museo cittadino.

Il Comune di Cerro al Volturno, in provincia di Isernia, ha lanciato una serie di rubriche tematiche sulla pagina Facebook Cerro Informa che, fino alla conclusione dell’emergenza diventerà “ZR Web TV” dove ZR è indicato come l’abbreviativo di Zona Rossa. Il progetto, nato da un’idea del consigliere Lucio Gabriel Paolone, ha l’obiettivo di trasmettere alla cittadinanza “la convinzione che, nonostante i tanti divieti imposti come forma di tutela della salute pubblica, le istituzioni locali, civili religiose e associazionistiche, continuano ad essere vive e attive e a stare vicino ai cittadini con iniziative di coinvolgimento sociale che si estendono su più livelli”.

Bergamo invece con l’iniziativa “Facciamo due chiacchiere?” i giovani si mettono a disposizione delle persone anziane: una semplice telefonata, una chiacchierata per sentirsi meno soli in questo periodo.

Spostandoci invece a Pontassieve, il Centro di documentazione audiovisiva del Comune, punto di riferimento territoriale per la promozione e la diffusione del linguaggio audiovisivo, ha lanciato sul proprio canale Youtube “Cultura vs Virus”: una serie di quiz letterari e giochi con i libri da fare in casa. Non mancano poi consigli su letture e fumetti per i ragazzi, ma anche dritte su come navigare in rete alla ricerca di film, serie tv e visite virtuali di musei e mostre nazionali e internazionali. Ma a Pontassieve, con la playlist su Spotify “SieveOnSound #IoRestoaCasa”, il virus si combatte anche con la musica. Il progetto nasce dalla collaborazione tra l’assessorato alle politiche giovanili del Comune e i giovani musicisti del gruppo Nèra che hanno curato la playlist. Un modo – non solo per alleggerire queste giornate – ma anche per dare spazio ai tanti giovani musicisti del territorio.

Mentre a Palmi, in provincia di Reggio Calabria, in seguito all’emergenza sanitaria, il progetto Street Book, nato per portare la cultura in strada, tra le persone ha cambiato veste, diventando Podbook. “I libri hanno attraversato strade, bussato alla porta, salito le scale e sono entrati attraverso smartphone, pc e radio, raggiungendo i nostri concittadini nelle loro abitazioni. In questo modo tutta la cittadinanza può ascoltare romanzi, gialli, fiabe e favole, saggi, poesie per ogni gusto o desiderio”, ha raccontato l’assessore alla cultura Wladimiro Maisano.

Dalla cultura allo sport, le iniziative per i giovani non si fermano qui. Siamo nel Comune di Corniglio, in provincia di Parma, il vice sindaco, Matteo Cattani, con il progetto “Alfabetizzazione motoria”, vuole aiutare soprattutto bambine e bambini in questo difficile momento attraverso una serie di lezioni (“L’alfabeto del corpo”) per promuovere l’attività fisica. Mentre la sindaca di Valle di Cadore, Marianna Hofer, tutti i pomeriggi organizza lezioni di fitness sul suo profilo Facebook per i giovani del territorio.