Anci Giovani

Eletti i nuovi coordinatori di Marche e Campania. Baroncini: “Buon lavoro e grazie ai predecessori”

“Si sono svolte stamattina le due assemblee regionali di Anci Giovani Marche e Campania che si sono concluse con l’elezione dei nuovi coordinatori regionali: Irene Ciaffoncini, consigliere comunale di Urbania, per le Marche e Stefano Lombardi, sindaco di Piana di Monte di Verna per la Campania.
“Auguro buon lavoro ad Irene e Stefano per il loro incarico e ringrazio coloro che li hanno preceduti, Francesco Ameli e Regina Milo, per la passione e l’impegno che hanno profuso durante il loro mandato raggiungendo importanti risultati”, ha sottolineato il coordinatore nazionale di Anci Giovani Luca Baroncini che ha partecipato in streaming ad entrambe le assemblee regionali portando i saluti del coordinamento nazionale, del segretario generale Veronica Nicotra e del presidente Antonio Decaro.
“Ai due nuovi componenti del coordinamento nazionale ho ribadito quella che è la principale mission di Anci giovani a livello nazionale e locale: aumentare la partecipazione dei giovani amministratori alla linea dell’Associazione, partendo dalle iniziative formative come quella del Forsam”, ha aggiunto Baroncini.
“Viviamo un momento drammatico per la guerra in Ucraina che ci auguriamo finisca al più presto e per la pandemia che ancora non ci abbandona e dalla quale stiamo riuscendo ad uscire soprattutto grazie all’abnegazione e ad all’impegno degli amministratori locali che hanno svolto in questi anni un lavoro egregio”, ha osservato il coordinatore nazionale.
“Di lavoro da fare ce n’è e ce ne sarà – ha detto Irene Ciaffoncini ringraziando i colleghi per la fiducia accordata – perché essendo una giovane amministratrice da ormai da 8 anni, ho capito che se i giovani non si interessano della politica, la politica non si interesserà mai dei giovani. Questo fattivamente significa che se i giovani non sono presenti e non partecipano all’interno nelle fasi decisionali, dove si declinano le missioni dei bandi e dei progetti, è difficile che si prendano veramente in considerazione le nostre difficoltà e le nostre esigenze”. “Il Next Generation Eu, il fondo per la ripresa, che punta a rilanciare l’economia affossata dalla crisi pandemica – ha aggiunto – è un’opportunità per costruire il paese della prossima generazione, quella dei giovani che chiedono a gran voce di essere coinvolti nei processi decisionali e di essere riconosciuti soggetti attivi nella definizione e formulazione”. Il coordinamento di Anci Giovani Marche ha anche questa missione “e lo faremo – ha concluso – indipendentemente dalle rispettive appartenenze politiche nello spirito tipico dell’Anci”.
Da parte sua il neo coordinatore Stefano Lombardi ha sottolineato che “i giovani amministratori saranno una forza propulsiva di Anci Campania. I nostri organismi non saranno mai un’arena di scontro, ma un momento di confronto e crescita in cui vincere quella che definisco la solitudine degli amministratori locali”. Dopo aver ringraziato Regina Milo per l’ottimo lavoro e per ‘l’eredità’ di idee lasciata, Lombardi ha promesso che sempre più Anci Giovani sarà uno “spazio di condivisione, aperto anche a forze che non sono presente in questo primo passaggio”, ribadendo che quanto prima si coopteranno altri dieci giovani amministratori negli organismi dirigenti.

Articolo presente in: