Città medie

Cabina di regia MediAree – Next Generation City: definire la città media per strategie di sviluppo

Si è riunita il 29 ottobre 2021 la Cabina di Regia del progetto Anci MediAree – Next Generation City, finanziato dal Dipartimento della Funzione Pubblica con i fondi del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-20. Hanno partecipato i sindaci delle Città Pilota di Avellino, Campobasso, Latina, Rimini e Treviso, gli assessori di Brindisi, Forlì, Nuoro e Siena e i funzionari referenti dei comuni di Pordenone e Ravenna. Al centro dei lavori, uno studio condotto dalla responsabile della Cabina di Regia Raffella Florio e dall’economista Andrea Taddei per dare inizio a un processo di definizione delle Città Medie, per dare forma alla “Next Generation City” nel solco delle linee di sviluppo tracciate con il PNRR e con il nuovo settennato di programmazione comunitaria 2021-2027. A tal proposito, Paolo Testa, Responsabile di Progetto, ha condiviso un aggiornamento sulle opportunità che si profilano: tra le novità emerse sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, la rendicontazione dei finanziamenti sulla base della performance degli investimenti, che devono apportare un beneficio dimostrabile alla comunità, e dell’assenza di danni collaterali significativi ascrivibili agli interventi. Tutti i presenti hanno apprezzato le evidenze emerse dallo studio e ribadito l’importanza di dare un seguito all’analisi intrapresa sia sul piano della definizione della dimensione reale della Città Media, che presenta un posizionamento strategico, sia rispetto al modello dell’Unione dei Comuni come possibile strumento di coordinamento delle politiche di Area Vasta. Lo studio proseguirà con la fondamentale collaborazione dei sindaci, che forniranno i dati in loro possesso, come quelli sul trasporto pubblico locale.
Il presidente della Consulta delle Città Medie Alessandro Ghinelli, sindaco di Arezzo, ha commentato: “Questi interessanti risultati preliminari gettano finalmente le basi per una reale definizione delle Città Medie, che rivestono un ruolo cruciale nel nostro Sistema Paese, in particolare di fronte alle sfide e alle opportunità del PNRR”.