Crisi Ucraina

Biffoni: Sono attivate misure supporto ai Comuni su accoglienza e servizi a minori stranieri soli

“In questi giorni sono stati definiti tre provvedimenti importanti per i Comuni, su cui ANCI si è spesa negli ultimi mesi. L’impegno dell’Associazione, in collaborazione con il Governo, Protezione civile el Ministero dell’Interno in particolare, è stato premiato e questo va nell’interesse dei Comuni”. Così il Sindaco di Prato Matteo Biffoni, delegato ANCI per l’Immigrazione, commenta i provvedimenti usciti e di prossima pubblicazione.
“È stato pubblicato l’Avviso per il finanziamento di 1.000 posti per la primissima accoglienza dei minori stranieri non accompagnati. Si tratta di un primo importante passo di un percorso che riporti a sistema, come previsto dalla legge, la filiera della protezione e accoglienza dei minori stranieri che arrivano soli nel nostro Paese. La prima fase è estremamente delicata, e non può gravare interamente sui Sindaci.
Inoltre, con il dl aiuti bis, di prossima pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, viene previsto il finanziamento di 8.000 posti nella Rete SAI. La misura permetterà di finanziare tutti i posti messi a disposizione dai Comuni nei bandi di ampliamento della Rete usciti nei mesi scorsi, e riconosce nel SAI il modello con cui i territori hanno più familiarità, ampiamente sperimentato, che garantisce i migliori risultati.
Infine, attendiamo l’avvio nei prossimi giorni della misura, prevista dal primo dl aiuti, relativa al supporto economico a favore dei Comuni con presenza sui loro territori di cittadini ucraini richiedenti o titolari di permesso di protezione temporanea, per il rafforzamento dell’offerta di servizi sociali. Il contributo aiuterà i Comuni che, con risorse proprie, si sono immediatamente attivati per dare il necessario supporto ai profughi ucraini, molti in condizioni di fragilità, con notevoli e significativi aggravi sui servizi sociali. Anche in questo caso si tratta di un impegno straordinario che i Comuni hanno sostenuto e stanno sostenendo, che andava riconosciuto”