Amministrazioni locali

Urbact, l’azione delle città italiane nel programma presentata all’Archifest di Colle Val D’Elsa

Le azioni innovative condotte dalle città italiane di piccole e medie dimensioni coinvolte in Urbact al centro della presentazione che Anci, in qualità di punto nazionale del programma europeo sullo sviluppo urbano sostenibile, svolgerà a Colle Val d’Elsa il 25 settembre nell’ambito del Festival dell’Architettura – Archifest 2050.
Il Festival, supportato da Anci Toscana, si configura come una tre giorni dedicata alla rigenerazione urbana, all’innovazione sociale e alle pratiche di amministrazione condivisa concentrata in particolare sulle esperienze delle città di piccole e medie dimensioni, con l’obiettivo di coinvolgere gli amministratori e tutti gli stakeholder del territorio e fornire loro conoscenze e strumenti utili a favorire la partecipazione e a promuovere la nascita di percorsi di progettazione condivisa.
In tale contesto, la presentazione delle attività svolte dalle città italiane del programma Urbact aggiunge elementi di dibattito sul valore aggiunto che la partecipazione ai programmi europei di innovazione urbana porta ai territori, soprattutto in vista di una maggiore integrazione tra le diverse iniziative europee in favore delle città prevista nel 2021-2027.
Alla tavola rotonda. Introdotta dal direttore di ANCI Toscana Simone Gheri, prenderanno parte anche due città attualmente impegnate nei programmi europei di innovazione urbana grazie agli interventi di Valerio Barberis, assessore del Comune di Prato città partner della rete Urbact Urge e capofila del progetto Urban Jungle del programma Urban Innovative Actions e Cristina Leggio del Comune di Latina con il progetto UPPER finanziato dal programma Urban Innovative Actions.
Il programma completo dell’evento è consultabile al seguente link