Contrasto alla povertà

TUTTO SUL REDDITO DI INCLUSIONE (REI)

Il Reddito di inclusione (ReI) è la prima misura unica nazionale di contrasto alla povertà a vocazione universale, condizionata alla valutazione della condizione economica, definito come livello essenziale delle prestazioni dal Decreto 147 del 2017 attuativo della legge delega sulla povertà.

I cittadini, in possesso dei requisiti richiesti, possono presentare domanda dal 1° dicembre 2017 presso il Comune di residenza o eventuali altri punti di accesso indicati dai Comuni.

Il ReI si compone di:

  1. un beneficio economico, erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica (Carta ReI);
  2. un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà, predisposto dai servizi sociali del Comune, coinvolgendo gli altri servizi territoriali competenti in materia di lavoro, istruzione, sanità, ecc.

La misura, è finanziata da risorse a valere sul Fondo Povertà e dalle risorse rese disponibili dal PON Inclusione destinate agli ambiti territoriali per il rafforzamento dei servizi sociali.

Centrale il ruolo dei Comuni nell’attuazione della misura sul territorio.

Per ulteriori approfondimenti sono disponibili sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali due focus sul ReI e sul Pon Inclusione e una sezione dedicata alle FAQ ReI

Per approfondire:

Normativa nazionale

Circolari operative

Organismi di concertazione

Scarica i documenti

Link utili

MPLS Sezione ReI

MPLS FAQ ReI

MPLS Sezione Pon Inclusione

FAQ Avviso 3/2016

INPS

Articolo presente in: