Minori stranieri non accompagnati

Nicotra al Viminale: Interventi compensativi su mancata assegnazione contributi ai comuni

I contributi assegnati ai comuni a valere sul Fondo nazionale per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati di cui alcune amministrazioni locali, sia grandi (Roma, Torino, Firenze) che medie (Novara, Perugia, Catania), lamentano la mancata ricezione. Questo il tema al centro della lettera che il segretario generale dell’Anci Veronica Nicotra ha inviato al Capo di gabinetto del ministro dell’Interno Matteo Piantedosi e al Capo del dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione Michele Di Bari.
Nicotra ricorda che sussiste una problematica specifica riferita all’anno 2017, per sanare la quale risulterebbero necessari circa 50 milioni di euro, a cui si andrebbero ad aggiungere i mancati pagamenti per il 2018, il cui ammontare è ancora in fase di consolidamento.
La missiva sottolinea anche l’impegno profuso dai comuni per rendere concreta nel più breve tempo possibile l’indicazione che la recente normativa fornisce sulla progressiva accoglienza di tutti i minori stranieri non accompagnati nel Sistema Siproimi (ex Sprar ndr).
Da qui l’invito al capo del gabinetto del ministro di valutare la possibilità di eventuali interventi compensativi per sostenere le richieste dei comuni che non si sono certo tirati indietro nel fare fronte all’impegno rilevante cui sono stati chiamati.

Articolo presente in: