Cooperazione internazionale

Tutte le info e i documenti utili sul 5 gruppo di lavoro Partenariato Territoriale

ANCI rappresenta uno dei soggetti attivi all’interno del Consiglio Nazionale per la Cooperazione allo Sviluppo (CNCS), definito dall’art.16 della legge n.125/2014 come uno “strumento permanente di partecipazione, consultazione e proposta” che riunisce e coordina presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), i principali soggetti pubblici e privati, profit e non profit, impegnati nella cooperazione internazionale per lo sviluppo allo scopo di realizzare interventi opportuni al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030 e finalizzati allo sviluppo economico, territoriale e all’integrazione sociale. A tal fine, per lo svolgimento delle sue attività, il CNCS si è dotato di un proprio Regolamento che prevede l’articolazione degli obiettivi della cooperazione in “Gruppi di Lavoro” tematici riguardanti:

(Gruppo 1) La programmazione triennale e gli obiettivi dell’Agenda 2030 – Luca de Fraia, membro dell’assemblea del CINI (Coordinamento Italiano Network Internazionali) e Segretario Generale Aggiunto di ActionAid Italia, è stato nominato coordinatore del gruppo.

(Gruppo 2) le Strategie e linee di indirizzo della cooperazione – Giampaolo Silvestri, Segretario Generale Fondazione AVSI è stato nominato coordinatore del gruppo.

(Gruppo 3) il Settore privato profit – Giovanni Rocca, coordinatore cooperazione internazionale di Confindustria è stato nominato coordinatore del gruppo.

(Gruppo 4) Migrazioni – Adrien Cleophas Dioma, rappresentante delle organizzazioni e associazioni di immigrati e Presidente dell’Associazione “Le Réseau”, è stato nominato coordinatore del gruppo.

(Gruppo 5) Partenariato Territoriale – Antonio Ragonesi, Responsabile Area relazioni internazionali di ANCI, è stato nominato coordinatore del gruppo.

Con delibera del 13 dicembre 2021, su proposta di ANCI è stato istituito un nuovo Gruppo di Lavoro (Gruppo 5) all’interno del Consiglio Nazionale per la Cooperazione allo sviluppo, dedicato al tema del “Partenariato Territoriale”. L’obiettivo è quello di mettere in rilievo una nuova forma di collaborazione fra due o più enti territoriali, enti pubblici, soggetti profit e no profit, che intensifichi la codificazione dei rapporti a livello territoriale per la promozione di progetti di cooperazione allo sviluppo.