Notizie

Tares – Bernocchi: “Pronti ad iniziative importanti, settore rifiuti rischia di finire in ‘impasse’”

Anci, sindacati e rappresentanze delle aziende del settore dei rifiuti sono pronti a “iniziative importanti” per evidenziare la situazione di impasse in cui la gestione dei rifiuti sta per finire: ad annunciarlo all’agenzia Ansa e’ Filippo Bernocchi, delegato Anci alle politiche energetiche e ai rifiuti, che per oggi alle 17 ha convocato, presso la sede nazionale di via dei Prefetti, una riunione proprio con aziende e sindacati del settore.
“Le iniziative dovranno creare il minor disagio possibile ai cittadini, dovremo discuterne nel pomeriggio, ma immagino che si andra’ verso il blocco della differenziata”, dice Bernocchi. “Patto di stabilita’, pagamenti verso la pubblica amministrazione e Tares – aggiunge – sono le tre gambe con cui siamo stati massacrati dal Governo”.
Bernocchi evidenzia come molte aziende medie e piccole che operano nel settore dei rifiuti “rischiano di chiudere. La crisi di liquidità generata dal posticipo del termine della riscossione della Tares aggraverà insostenibilmente la situazione finanziaria di Comuni e aziende, con gravi ricadute sulla qualità della vita delle nostre comunità”.
“Nel settore dei rifiuti – prosegue Bernocchi – non c’è una visione stratetica, mentre tutto il mondo e’ sensibile a questo tema anche perche’ comprende che puo’ portare posti di lavoro e ricchezza. E’ necessario un piano straordinario: tutte le Regioni stanno andando in emergenza e, al tempo stesso, ci sono realta’, al nord, dove l’effettivo riciclo arriva al 70 per cento. Qualcuno deve prendere in mano l’intera materia”. (com/gp)