Banda ultralarga

Servizio di supporto dedicato ai Comuni con popolazione fino a 50mila abitanti per il SINFI 

Nell’ambito delle azioni di coinvolgimento attivo dei Comuni nel SINFI, Infratel Italia ha attivato uno specifico servizio di supporto dedicato ai Comuni con popolazione fino a 50.000 abitanti, finalizzato a rilevare e/o digitalizzare le reti di utilities, telecomunicazioni e infrastrutture di proprietà e in propria gestione e successivamente a caricare le relative informazioni sul sistema. Registrandosi all’indirizzo portalecomuni.sinfi.it e sottoscrivendo un’apposita convenzione con Infratel Italia, i Comuni interessati possono richiedere di ricevere il supporto tecnico per la raccolta e la digitalizzazione delle informazioni relative alle proprie infrastrutture fino all’esaurimento delle risorse stanziate, secondo il meccanismo FIFO (First In First Out). Il SINFI, Sistema Informativo Nazionale Federato delle Infrastrutture, è il catasto delle infrastrutture fisiche presenti sul territorio nazionale, sottosuolo e sopra suolo, detenute da tutti i soggetti pubblici e privati che possiedono o costruiscono infrastrutture di posa utilizzabili per lo sviluppo di nuove reti in fibra ottica, Amministrazioni locali (comuni e province) ed Enti gestori di servizi (gas, energia elettrica, acqua e telecomunicazioni, etc.).  E’ stato istituito nel 2016 tramite Decreto Legislativo n. 33 del 15 febbraio 2016 in attuazione alla direttiva 2014/61/UE del Parlamento europeo, per incentivare gli investimenti infrastrutturali sulle reti di comunicazione elettronica ad alta velocità, in accordo con gli obiettivi dell’Agenda digitale europea e la strategia italiana per la banda ultralarga. Si ricorda che i Comuni, nel caso in cui siano proprietari di infrastrutture non date in concessione e che abbiano quindi in gestione diretta, hanno l’obbligo di trasmettere al SINFI i dati delle proprie reti. Inoltre, ai sensi dell’art. 4, comma 1 lettera c) del dlgs n. 207/2021, i Comuni devono trasmettere al SINFI i dati dei nuovi edifici e di quelli nei quali vengono eseguite opere che richiedono il rilascio del permesso di costruire, per i quali è previsto l’obbligo di equipaggiamento digitale e l’apposizione, da parte di tecnico abilitato, dall’etichetta necessaria di “edificio predisposto alla banda ultra larga”,

Per le modalità di registrazione al servizio di supporto tecnico, è possibile prendere visione dell’apposito tutorial disponibile al seguente link Tutorial_SINFI.pdf

Per informazioni e approfondimenti, è possibile contattare il Team SINFI all’indirizzo e-mail  info@sinfi.it

Articolo presente in: