Raccolta differenziata

Scadenza riconoscimento dei corrispettivi retroattivi sulla base dell’Accordo  Anci Biorepack

A seguito della sottoscrizione dell’Accordo tra  Anci e Biorepack, che prevede l’impegno dei Comuni ad assicurare la raccolta degli imballaggi in bioplastica unitamente alla frazione umida dei rifiuti urbani ed il conferimento degli stessi presso gli impianti di trattamento della frazione organica, il nuovo Consorzio di Conai riconoscerà ai convenzionati (Comuni in forma singola o associata o loro delegati) un corrispettivo a copertura dei costi di raccolta, trasporto e trattamento di tali rifiuti.
Al fine di accedere ai benefici dell’Accordo è necessario stipulare una Convenzione locale tra il Consorzio Biorepack e l’Ente di Governo del servizio rifiuti, se istituito ed operante, o i Comuni singoli o associati ovvero il soggetto da essi delegati come meglio dettagliato nell’art. 3 dell’Accordo che si allega alla presente nota per facilità di consultazione. Si ricorda che l’Accordo prevede la possibilità di riconoscere i corrispettivi in forma retroattiva, ovvero a partire dal 1° gennaio 2021, a condizione che i soggetti legittimati (l’Ente di Governo o, in mancanza, i Comuni singoli o associati ovvero il soggetto da essi delegati) provvedano a richiedere la sottoscrizione della Convenzione entro 60 gg. dalla stipula del suddetto Accordo. E’ pertanto fondamentale che entro il 20 dicembre 2021 venga inviata richiesta di sottoscrizione della convenzione a Biorepack. Al fine di agevolare la sottoscrizione di tale convenzione è possibile scaricare un fac simile  di delibera per la sottoscrizione della convenzione Biorepack da approvare nei successivi 90 giorni.

Articolo presente in: