Archivio Primo Piano

Scade il 10 gennaio il termine per l’adozione del regolamento per i controlli interni

Si ricorda alle amministrazioni che il prossimo 10 gennaio decade il termine entro cui adottare il Regolamento che definisce gli strumenti e le modalità per garantire, attraverso il controllo di regolarità amministrativa e contabile, la legittimità, la regolarità e la correttezza dell’azione amministrativa, secondo le nuove previsioni normative introdotte dall’articolo 3, comma 1 lett. d) del decreto-legge 10 ottobre 2012 n. 174, recante “Disposizioni urgenti in materia di finanza e funzionamento degli enti territoriali, nonché ulteriori disposizioni in favore delle zone terremotate nel  maggio 2012. Proroga di termine per l’esercizio di delega legislativa” convertito con modificazioni dalla legge 7 dicembre 2012 n. 213.
Il regolamento dovrà disciplinare:
 
Ø modalità di realizzazione del controllo successivo di regolarità amministrativa e contabile;
Ø modalità di realizzazione del controllo sulle società partecipate non quotate;
Ø modalità di realizzazione del controllo sugli equilibri finanziari;
Ø modalità di raccordo tra le figure coinvolte nel sistema dei controlli (segretario, direttore, responsabile finanziario).
 
Nel rammentare che, secondo quanto previsto dal c. 2 dell’art. 3 del  DL n.174/2012, deve essere resa comunicazione al Prefetto ed alla sezione regionale di controllo della Corte dei conti dell’adozione di tale atto, si fa presente che la norma individua una procedura per cui, decorso infruttuosamente il termine del 10 gennaio, il Prefetto invita gli enti che non abbiano provveduto, ad adempiere all’obbligo nel termine di sessanta giorni.
Decorso inutilmente anche tale termine, il Prefetto inizia la procedura per lo scioglimento del Consiglio ai sensi dell’articolo 141 del TUEL.
In considerazione del fatto che la legge di conversione del decreto legge è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 7 dicembre, apportando notevoli modifiche al testo originario del decreto e considerata anche la pausa natalizia, qualora gli enti non fossero in grado di adottare entro il termine del 10 gennaio il Regolamento, sarebbe opportuno che adottassero comunque in tempi rapidi una Delibera con cui prendere atto di tale obbligo legislativo o che comunque fissassero una prima seduta del Consiglio avente ad oggetto l’adozione di tali Regolamenti, inviando tali informazioni al Prefetto ed alla Corte dei Conti. Per ulteriori approfondimenti, si rimanda alla nota già pubblicata dall’ANCI.
 

Articolo presente in: