Next generation EU

Pnrr: 26 super esperti, Anci Fvg per aiutare i sindaci a sfruttare al massimo questa opportunità

Riuscire ad entrare nella logica e nella dinamica del Piano nazionale di Ripresa e Resilienza, nella gestione e nella rendicontazione di quanto può servire in questo periodo ai Comuni per sviluppare al meglio questa importante opportunità. E’ stato questo uno dei principali obiettivi del webinar organizzato questa mattina da Anci Fvg dal tema “Risorse e sfide all’interno del Pnrr per Comuni e città” durante il quale il presidente di Anci Fvg Dorino Favot ha annunciato alcune novità. Tra queste l’arrivo di 26 super esperti in Fvg per accelerare le procedure burocratiche per concretizzare i progetti del Pnrr: “Siamo ottimisti – ha spiegato Favot – con l’arrivo dei 26 funzionari che opereranno nelle Direzioni regionali per snellire le pratiche che rallentano le opere dei Comuni e grazie a una task force tecnica Anci-Regione, di imminente costituzione, assieme saremo in grado di fornire alle Amministrazioni le risposte necessarie per intercettare e spendere al meglio le risorse del Pnrr”.
Durante l’incontro importanti indicazioni sono giunte dai vari relatori presenti tra cui Roberto Amore, rappresentante della Commissione europea e nella task force di Ripresa e Resilienza in rappresentanza dell’Italia; Aline Pennisi, Sonia Caffù e Giorgio Centurelli del MInistero dell’economia e delle finanze che hanno fornito un quadro generale sul Piano nazionale di Ripresa e Resilienza, soffermandosi sul ruolo degli enti locali nell’attuazione del Piano e sulle procedure di rendicontazione e Michele Palma del Dipartimento degli Affari Regionali.
“Ringrazio i tecnici che hanno partecipato questa mattina all’incontro fornendo agli oltre 200 iscritti importanti nozioni base su cui ragionare nelle prossime settimane. L’alta partecipazione al seminario, moderato da Paolo Testa, testimonia come i Comuni del Fvg vogliano capire come districarsi al meglio nei vari bandi per poter usufruire in modo ottimale di questa occasione con ricadute importanti sul nostro territorio”.
“Infine – ha concluso Favot – un aiuto puntuale può arrivare dal sito che Anci nazionale ha creato appositamente per il Piano nazionale di Ripresa e Resilienza realizzato per orientare i Comuni nella comprensione del documento e nella gestione delle risorse che potranno ottenere da esso e che nelle prossime settimane andrà arricchendosi di ulteriori preziose indicazioni”.