Piccoli Comuni

Massimo Castelli: “Attuare legge per combattere lo spopolamento”

“Lodevole l’iniziativa giunta oggi al suo evento conclusivo perché evidenzia come i piccoli Comuni vadano valorizzati e conosciuti sempre di più, esaltando le loro buone pratiche e le potenzialità dei territori che amministrano, oltre la metà del territorio nazionale, con il 90% della produzione DOP e IGP.”. Lo ha detto Massimo Castelli, Sindaco di Cerignale e Coordinatore nazionale Anci piccoli Comuni, intervenendo alla cerimonia del Premio Piccolo Comune Amico , che si è tenuta stamani a Roma all’Auditorium Parco della Musica. Sponsorizzata da prestigiose associazioni e con il patrocinio di Anci, l’iniziativa è stata dedicata a valorizzare esperienze e progetti di eccellenza realizzati dai piccoli Comuni in cinque settori fondamentali (agroalimentare, artigianato, cultura arte e storia, innovazione sociale ed economia circolare).
“Eventi come questi – ha aggiunto Castelli – sono importanti, poiché dimostrano un’attenzione particolare verso comunità che producono una rilevante quota della ricchezza nazionale, pur vivendo spesso condizioni difficili in termini di carenza di servizi ed esiguità delle risorse disponibili. Non tutti sanno, ad esempio, che 300 enti di piccole dimensioni rischiano di scomparire del tutto a causa dello spopolamento. Non a caso – lo ha sottolineato con forza Castelli – come Anci abbiamo lanciato l“Agenda Controesodo”, proprio per combattere questo grave fenomeno ed invertire la tendenza che riguarda oltre 2000 Comuni con percentuali diverse di spopolamento ma con trend comunque negativo. Ma la prima inversione di tendenza spetta alla politica nazionale e regionale, cominciando ad attuare seriamente la legge sui piccoli Comuni di qualche anno fa e dando spunti e strumenti per invertire il trend. Tutte le iniziative del genere sono benvenute. C’è tanto da lavorare. Domani, saremo in massa alla manifestazione dei sindaci. Il Tema della dignità dei sindaci si sente in modo particolare nei piccoli Comuni, per questo li invitiamo a partecipare compatti”.

Articolo presente in: