Urbact

Il nuovo bando per la creazione del secondo round dei Transfer Network

La replica di buone pratiche targate URBACT è stato l’elemento centrale dell’azione che ha coinvolto venti Comuni italiani negli ultimi due anni nell’ambito dei Transfer Network del programma, che fino a fine aprile riaprono le porte per nuovi Comuni che intendono cimentarsi con la comprensione, l’adattamento e il riuso di queste soluzioni di successo. Dopo una fase pilota di grande successo, nel 2018 URBACT ha lanciato i Good Practice Transfer Network, basato su un processo in due fasi: prima una call aperta, che ha portato all’approvazione di 97 buone pratiche provenienti da tutta Europa; poi una call riservata alle città con casi di successo per guidare un Transfer Network, con la conseguente approvazione di 23 network, che hanno visto una massiccia partecipazione di città italiane.  Il percorso di questi 23 Transfer Network sta per finire, e per questo il Segretariato URBACT (gestito dall’Agenzia per la Coesione del governo francese=) ha lanciato una seconda ondata di progetti: un piccolo numero di città con buone pratiche intraprenderà una nuova attività di transfer con un nuovo gruppo di partner.
Questo secondo round dei Transfer Network consentirà a più città in Europa di adattare e riusare progetti di successo. La ricca esperienza delle città con buone pratiche, grazie al supporto di expertise che aveva guidato l’originale Transfer Network, sarà un valore aggiunto in questa esperienza, aperta alla partecipazione di città italiane nei network che vedono città straniere come capofila. Nel corso dell’anno e mezzo di attività del progetto, le città non saranno solo impegnate nel condividere modalità di lavoro innovative ma anche ad avviare un processo partecipativo che potenzierà gli stakeholder della città e contribuiranno a rendere la PA più efficace nel saper rispondere alle sfide più innovative sui temi dello sviluppo urbano sostenibile, a partire dalla replica di soluzioni concrete a livello locale.
È possibile candidarsi leggendo con attenzione i termini di riferimento (ToR) e la procedura di application e contattando Anci in qualità di punto nazionale URBACT per l’Italia, indicando il transfer network a cui si è interessati ad aderire (qui la lista completa) e un contatto di riferimento che sarà inoltrato alla città e al Punto nazionale di interesse. È possibile inviare tali informazioni all’indirizzo s.dantonio@anci.it mentre tutte le domande relative a questa call dovranno essere indirizzate a tn@urbact.eu.

Il termine per la candidatura online è previsto per il 29 aprile 2021 alle ore 15.

Documenti utili

Articolo presente in: