Urbact

Il National Urbact Point a Nova Gorica: confronto su esperienze di mobilità urbana sostenibile

Un momento di confronto condivisione di buone pratiche per il miglioramento della mobilità sostenibile dei centri storici. A Nova Gorica il National Urbact Point di Anci, con il suo responsabile Simone d’Antonio, ha preso parte all’incontro del progetto “Thriving Streets” avviato nell’ambito del programma URBACT III e coordinato dal Comune di Parma, che ha coinvolto istituzioni, commercianti, associazioni e cittadini in un percorso partecipativo finalizzato al miglioramento della mobilità sostenibile attraverso la riqualificazione degli spazi pubblici.
In collaborazione con il National Urbact point della Slovenia, l’Urbact point italiano ha organizzato un laboratorio sul conflict management nella città per capire come gestire situazioni di conflitto dove sono previsti interventi di mobilità sostenibile. Un momento di riflessione per mettere a sistema nuove possibili forme di interazione tra cittadinanza e amministrazione locale co-progettando interventi negli spazi pubblici. L’appuntamento è stata anche l’occasione per confrontarsi con quanto realizzato a Parma, una delle poche città italiane a guidare un network europeo, insieme alle città della rete di “Thriving streets” come Anversa e Nizza.
“Come National Urbact point italiano – ha spiegato Simone d’Antonio – sosteniamo non solo il lavoro delle città italiane della rete Urbact ma anche i network europei che realizzano interventi pratici nelle aree urbane che coniugano mobilità, logistica sostenibile, sicurezza urbana e spazio pubblico. L’appuntamento a Nova Gorica è particolarmente importante perché pone l’accento su uno dei temi al centro della strategia Urbact per lo sviluppo urbano sostenibile”.
Nel corso dell’incontro spazio anche da una study visit tra Nova Gorica e Gorizia che nel 2025 saranno Capitale europea della Cultura.

Articolo presente in: