Tutela privacy

Il 28 giugno Webinar Anci Risponde su privacy e limiti all’accesso dei consiglieri comunali

Martedì 28 giugno Anci Digitale propone un webinar gratuito riservato agli enti abbonati ai Servizi di Base – Anci Risponde.
La costante interpretazione in ordine ai limiti del diritto di accesso del consigliere comunale, seguita per anni, riteneva che il diritto del consigliere comunale a ottenere dall’Ente tutte le informazioni utili all’espletamento delle funzioni non incontrasse alcuna limitazione derivante dalla eventuale natura riservata dei dati, in quanto il consigliere è vincolato al segreto d’ufficio.
Negli ultimi anni, però, il diritto alla riservatezza ha ottenuto nell’ordinamento una sempre maggiore tutela, essendo considerato uno dei diritti fondamentali della persona.
L’affermazione del diritto alla riservatezza ha portato a una lettura più restrittiva del diritto di accesso del consigliere comunale, consacrata con la sentenza n. 2089 del 11 marzo 2021 del Consiglio di Stato.
Il diritto di accesso del consigliere comunale non ha un’illimitata espansione ma, di fronte ad altri diritti della persona, è necessario effettuare “un ragionevole bilanciamento” di tutti i diritti coinvolti.
Gli enti sono quindi chiamati a valutare se le modalità con le quali rendono possibile l’accesso dei consiglieri comunali siano coerenti con i nuovi indirizzi giurisprudenziali e con le nuove indicazioni fornite dal Ministero dell’Interno.
Anci Digitale propone un webinar proprio per offrire ai propri utenti interessati all’argomento un’utile occasione di approfondimento per comprendere meglio le modalità di gestione dell’accesso ai dati e ai documenti alla luce delle norme vigenti e delle recenti pronunce giurisprudenziali in materia.
L’evento si inserisce nella linea “I Webinar di Anci Risponde”, la serie di occasioni di analisi e approfondimento, parte integrante del Servizio Anci Risponde.

Articolo presente in: