Politiche giovanili

I progetti di Sinergie:racconti di resilienza,l’esperienza di S. Giorgio a Cremano e Ascoli Piceno

Con il progetto “SPACE. Rigenerazione e comicità sulle tracce di Troisi” si vuole replicare nel territorio di San Giorgio a Cremano l’esperienza “SPACE. Spazi Creativi Contemporanei” realizzata dal Comune di Ascoli Piceno. Il format di innovazione sociale che si vuole trasferire è finalizzato alla rigenerazione di spazi urbani degradati, o in disuso, attraverso i linguaggi contemporanei e il talento artistico di giovani under 35. In particolare, saranno coinvolti in totale 17 giovani di cui 6 manager di eventi culturali, 6 artisti e 6 autori di corto comico. A San Giorgio a Cremano verrà riqualificata e promossa Villa Bruno, una settecentesca villa vesuviana che diventerà uno spazio per la creatività giovanile. Tutto il territorio potrà beneficiare degli immobili riqualificati rilanciando il turismo e la cultura locale.
Per Marco Fioravanti, Sindaco del Comune di Ascoli Piceno, «Il progetto Space rappresenta una preziosa occasione di gemellaggio amministrativo con il Comune di San Giorgio a Cremano e la possibilità di far conoscere e condividere una buona pratica realizzata sul nostro territorio».
Giorgio Zinno, Sindaco del Comune di San Giorgio a Cremano, afferma: «Il progetto SPACE è una grande opportunità per il nostro territorio: oltre a incentivare l’impegno e il senso di cittadinanza attiva dei giovani di San Giorgio e a stimolare la creatività di artisti provenienti da tutto il territorio nazionale, si inserisce pienamente nelle strategie di sviluppo locale dell’amministrazione e nella programmazione culturale per la città».
Attraverso un articolato piano di comunicazione il progetto SPACE è stato fatto conoscere al territorio creando quindi un primo canale diretto con i cittadini. Successivamente sono state realizzate tre attività partecipative e di co-progettazione per stabilire la nuova programmazione culturale di Villa Bruno coinvolgendo diverse fasce di pubblico. Si è inoltre svolta la call rivolta a giovani manager under 35 del territorio per candidarsi alla co-gestione di Villa Bruno. Alla call hanno risposto 29 candidati e sono stati selezionati 5 giovani manager under 35. Il giovane team sta tuttora seguendo il percorso formativo in Management Culturale previsto dalla proposta progettuale. I partecipanti avranno la possibilità di acquisire competenze e abilità operativo-imprenditoriali utili per garantire la sostenibilità futura di Villa Bruno come centro culturale contemporaneo.