Comune Europeo dello Sport

Gandolfo: “Recco città con il Dna sportivo, non solo pallanuoto ma tante realtà d’eccellenza”

“Recco città dello Sport, Recco città geneticamente modificata con il Dna sportivo: grazie ai successi della squadra di pallanuoto, che quest’anno ci ha dato la gioia di alzare la Coppa dei Campioni, ma anche agli altri sport dove annovera più di 20 società sportive di diversissime discipline con eccellenze a livello sia di società che i singoli atleti”. Il sindaco di Recco Carlo Gandolfo sottolinea il valore dell’attività sportiva per la sua comunità che si candida a Comune europeo dello Sport 2022. Lo fa all’indomani della visita della Commissione Aces che ha avuto modo di visionare le strutture e lo spirito di coesione che supporta la cittadina ligure nella sua corsa per la conquista dell’ambito riconoscimento.
“La nostra città è stata completamente distrutta dai bombardamenti della seconda guerra mondiale ma ha saputo risorgere sia dal punto di vista urbanistico che commerciale e lo sport con i suoi successi ne ha accompagnato la rinascita. Come amministrazione – ribadisce il sindaco – sentiamo una grande responsabilità di portare avanti questi risultati con le nostre strutture sportive che sono in continua evoluzione e in continuo miglioramento e con una grandissima attenzione al mondo sportivo”.

Articolo presente in: