Sport

Firmato a Genova l’accordo ANCI-ACES Italia per promuovere lo sport e l’attività fisica nei Comuni

Firmato a Genova l’accordo ANCI-ACES Italia per promuovere sport e attività fisica nei Comuni. L’accordo tra ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) e ACES Italia (Federazione delle Capitali e Città Europee dello Sport) avrà come obiettivo principale lo sviluppo della cultura e della pratica sportiva, come valore fondamentale per l’individuo e la collettività e per la promozione di stili di vita sani, per favorire coesione e integrazione sociale e cultura del rispetto.
La firma si è tenuta oggi a Genova, in occasione di un evento di presentazione della città che ha ottenuto il riconoscimento di Capitale Europea dello Sport 2024, tra il Presidente ACES Italia, Vincenzo Lupattelli, e il vicepresidente vicario ANCI con delega allo Sport, Roberto Pella.
Il Protocollo di Intesa, della durata di cinque anni, mira alla diffusione della conoscenza e della pratica dell’attività sportiva attraverso il coinvolgimento delle istituzioni e l’organizzazione di iniziative finalizzate alla promozione della cultura dello sport e delle politiche sportive tra i cittadini. Ogni anno i Municipi candidati ai titoli di European Capital/City/Town/Community of Sport potranno, anche grazie al supporto e al patrocinio di ANCI, predisporre il proprio dossier di candidatura e organizzare iniziative congiunte durante l’anno in caso di assegnazione del premio.
“La nostra Associazione può svolgere un ruolo di grande rilevanza nel supportare i Comuni per lo sviluppo della cultura e della pratica sportiva, con l’obiettivo di operare nell’interesse di atleti, cittadini e comunità locali e di tutto il movimento sportivo”, afferma Roberto Pella . La sottoscrizione del Protocollo proprio a Genova, nella città che nel 2024 sarà capitale europea dello sport, è simbolica di un percorso di attenzione che ANCI intende rivolgere al Comune fortemente impegnato, anche sotto questo profilo, nei confronti dei propri cittadini per la ricostruzione e per la rinascita, come accade nello sport quando ci si rialza dopo una sconfitta.”

Secondo Pietro Piciocchi, assessore al Bilancio, Lavori Pubblici, Manutenzioni, Verde Pubblico, Sport del comune genovese, “è una giornata importante in cui rinnoviamo un Protocollo che sarà fondamentale per implementare tutti i prossimi passaggi che porteranno Genova alla grande sfida del 2024, l’anno in cui saremo capitale europea dello sport. Un obiettivo molto importante, molto sfidante, che comporterà un impegno significativo sul piano delle risorse finanziarie e umane. Noi ci crediamo e vogliamo costruire dinamiche sinergiche con tutte le istituzioni locali, con il governo nazionale e con il grande aiuto di Anci.”

“Rinnoviamo oggi questo Protocollo d’intesa con ANCI: Aces Europe consegna ogni anno il titolo di città, comune, comunità europea dello sport, e ci troviamo a Genova proprio perché la città sarà capitale europea dello sport nel 2024”, sottolinea da parte sua Vincenzo Lupattelli, Presidente ACES Italia. “Con ANCI avremo la possibilità di entrare in contatto diretto con i Comuni e di migliorare la capacità gestionale delle candidature e dei premi. Delle prossime Commissioni di valutazione faranno parte rappresentanti nazionali e regionali di ANCI proprio per valorizzare al meglio le politiche sportive e sociali attive nei territori.”