Campagna #RinasciLegale

Falcomatà: “Raccontiamo la rinascita dei beni confiscati. Nuovi usi e servizi per la comunità”

“Un bene confiscato che torna alla legalità, producendo sviluppo, economia e socialità è la vittoria più grande per una comunità. Un simbolo di come l’amministrazione virtuosa dei beni sottratti alla criminalità organizzata possa costituire un’occasione per far trionfare il bene sul male, il bello sulle brutture della violenza mafiosa”. Così il delegato Anci al mezzogiorno, gestione dei beni confiscati e sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà sulla campagna social Anci #RinasciLegale.
“Il nostro Paese – prosegue – è pieno di storie positive, di esempi di riscatto e di rinascita. La battaglia contro tutte le mafie si combatte anche così, attraverso l’opera spesso silenziosa, ma assolutamente efficace, di centinaia di sindaci ed amministratori locali che, insieme alle associazioni e alle realtà produttive dei territori, lavorano ogni giorno per restituire alle comunità ciò che è stato loro sottratto dalla mano mafiosa”.
“Storie che vanno raccontate e condivise, affinché possano costituire un esempio positivo per tutti i cittadini, in particolare per quelli che vivono nelle realtà più difficili. Perché la giustizia possa continuare a generare (e a rigenerare) bellezza e socialità”.
Il delegato Anci invita i sindaci e i Comuni ad aderire alla campagna social: “Per questo chiediamo a tutte le amministrazioni di partecipare alla campagna promossa da Anci #RinasciLegale, uno strumento di condivisione, che ci consentirà di raccontare l’Italia migliore, unendo le tessere di un enorme mosaico di storie positive che devono essere conosciute, sostenute e replicate”.

Tutti i dettagli per partecipare QUI