Notizie

Enti Locali – Ferrari (Ifel): “Si acuisce conflittualità su coordinamento finanziario, nuovo governo rifletta”

“I lavori di oggi confermano la necessità di intervenire sull’armonizzazione dei bilanci sia per quanto riguarda gli enti locali italiani sia per il ruolo trainante del diritto europeo in materia. Per questo, entro marzo, pubblicheremo i lavori di questa giornata di studio così da presentare al nuovo legislatore materiale su cui riflettere”. Lo ha detto il presidente Ifel, Giuseppe Franco Ferrari, chiudendo il workshop internazionale Ifel “L’armonizzazione dei bilanci e della contabilità locale, esperienze internazionali a confronto”, svoltosi oggi presso il Centro documentazione Ifel a Roma.
“Nella situazione congiunturale di crisi che stiamo vivendo – ha aggiunto Ferrari – i diversi ordinamenti europei hanno reagito in maniera diversa tra loro, basti pensare al caso del Belgio dove il Patto di stabilità è salutato con favore. Il contrario, evidentemente, di quello che avviene nel nostro Paese. Inoltre – ha proseguito il presidente Ifel – la conflittualità tra Stato e Regioni sulle tematiche di coordinamento finanziario, si è acuita negli ultimi anni segno che stiamo arrivando a un punto di crescente difficoltà”. Da qui la proposta della pubblicazione che proporrà al nuovo esecutivo la necessità di “omogenizzare per favorire trasparenza e criteri uniformi” tenendo però ben presenti “le rispettive diversità tra i vari livelli amministrativi”.
Durante il workshop, tre sono state le relazioni sull’esperienza italiana, illustrate dagli esperti e docenti universitari Luca Antonini (Università di Padova), Rita Perez (La Sapienza di Roma) e Giuliana Carboni (Sassari).
Sei, infine, le testimonianze sulla contabilità degli enti locali europei: Mauro Mazza (Università di Bergamo) per il Belgio, Bernard Poujade (Università di Parigi V) per la Francia, Isabelle Heitmann (Univesità Rhur di Bochum) per la Germania, Konstantinos S. Koskinas (avvocato di Atene) per la Grecia, Mario Aroso de Almeida (Università Nova di Lisbona) per il Portogallo e Jaime Rodriguez-Arana Munoz (Università di La Coruna) per la Spagna. (ef)

Articolo presente in: