Edilizia Scolastica

Edilizia scolastica – Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il programma per messa in sicurezza di 989 edifici

E’ stato pubblicato sulla  G.U. del 9 gennaio 2013 il decreto di approvazione del programma di edilizia scolastica in attuazione della risoluzione parlamentare del 2 agosto 2012 AC8-00143 (risoluzione Alfano), che riguarda la messa in sicurezza di 989 edifici scolastici  per un costo stimato di  111.800.000,00 euro. Gli interventi, l’indicazione del Comune dove ha sede l’edificio,  la denominazione e l’importo preventivato, sono riportati nelle tabelle allegate al decreto.  L’elenco comprende sia le scuole pubbliche che quelle private; in merito alla finanziabilità di queste  ultime è stata avanzata richiesta di parere al Consiglio di Stato che non si è ancora espresso.
Entro 45 giorni dalla pubblicazione in GU del decreto, gli Enti Aggiudicatori, cioè il Comune o la Provincia titolare dell’intervento ammesso a finanziamento e competente alla realizzazione, dovrà comunicare l’interesse al finanziamento al Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, Direzione generale per l’edilizia pubblica e gli interventi speciali, pena la revoca del finanziamento.
Nei successivi 15 giorni il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, comunicherà all’Ente beneficiario l’avvenuta ricezione della comunicazione di interesse. Nei successivi 240 giorni  l’Ente Aggiudicatore  certifica la coerenza  a programma di progetto  definitivo regolarmente approvato; i lavori da realizzare devono  rispettare le condizioni  riportate nel decreto. Dopo aver certificato le opere da realizzare, gli Enti Attuatori dovranno procedere alla sottoscrizione  del contratto di mutuo con l’Istituto finanziatore ed entro 90 giorni da tale sottoscrizione, alla aggiudicazione e consegna dei lavori, dandone comunicazione al Ministero Infrastrutture e trasporti. L’erogazione dei contributi verrà effettuata a seguito di richiesta da parte dell’Ente Aggiudicatore successivamente  all’aggiudicazione dei lavori e alla consegna degli stessi. (com/gp)