• Marzo 9, 2020
di Redazione Anci

Distribuzione del gas

Determine su modalità operative stratificazione standard e valore immobilizzazioni nette rivalutate

Pubblichiamo le determinazioni n. 3/2020 – DIEU e 4/2020 – DIEU relative al servizio di distribuzione del gas naturale emanate il 4 marzo dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente
Determine su modalità operative stratificazione standard e valore immobilizzazioni nette rivalutate

L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, il 4 marzo ha emanato le Determinazioni n. 3/2020 – DIEU e 4/2020 – DIEU relative al servizio di distribuzione del gas naturale.
La Determinazione 3/2020 inerente “Modalità di stratificazione standard del valore di rimborso ai sensi dell’articolo 27, comma 3, della RTDG”  e relativi Allegati, riguarda la definizione delle modalità operative per la determinazione della stratificazione standard del valore di ricostruzione a nuovo e del valore di rimborso per tipologia di cespiti e per anno di entrata in esercizio, anche ove non siano disponibili informazioni puntuali dallo stato di consistenza e/o dalle perizie di stima o nel caso in cui la stratificazione non sia stata pubblicata nel bando di gara.
Con l’entrata in vigore della determinazione 3/2020 cessano gli effetti delle precedenti Determine 4/2016 e 6/2018.
Con la Determinazione 4/2020 recante “Modalità operative per la determinazione del valore delle immobilizzazioni nette della distribuzione del gas naturale in caso di valori disallineati rispetto alle medie di settore per la verifica degli scostamenti VIR-RAB e ai fini della stima dei valori di cui all’articolo 24 della RTDG per la pubblicazione nel bando di gara e per la successiva dichiarazione dei dati da utilizzare ai fini delle determinazioni tariffarie” e relativi allegati, l’ARERA definisce invece le modalità operative per determinare il valore parametrico dei cespiti – nei casi in cui le immobilizzazioni nette siano disallineate rispetto alle medie di settore – sia ai fini del confronto con il VIR, sia per pubblicare i valori di stima delle RAB nei bandi di gara e per la successiva dichiarazione tariffaria.
Con l’entrata in vigore della determinazione 4/2020, cessa l’effetto della precedente Determinazione 12/2018.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *