Consiglio nazionale

Di Giorgi (Latina): “Comuni siano messi nelle condizioni di esercitare le proprie funzioni”

“La richiesta dei sindaci” di un incontro urgente al premier Letta e ai ministri Delrio e Saccomanni per convocare un tavolo negoziale unico “scaturisce anche da un’altra necessità urgente e improrogabile e cioè quella di sciogliere al più presto i nodi che attualmente impediscono ai Comuni, a tutti i Comuni d’Italia, di procedere all’approvazione del bilancio”.  E’ quanto afferma in una nota il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, che oggi ha partecipato al Consiglio nazionale Anci.
“Entro il 30 settembre – dice Di Giorgi – i Comuni devono chiudere i bilanci e per farlo è necessario che il documento contabile sia predisposto i primi di settembre. Ecco perché il Governo deve darci certezze su Imu, Tares, Catasto e riparto del fondo di solidarietà dei Comuni. I sindaci – continua il primo cittadino di Latina – devono essere messi nelle condizioni di poter esercitare le proprie funzioni e dare risposte ai cittadini e per questo deve cessare la cieca politica del Governo che fa gravare su Comuni sempre nuovi tagli. L’altra importane battaglia dell’Anci – continua il sindaco di Latina – è la revisione del Patto di stabilità con il suo allentamento e un meccanismo premiale verso i comuni virtuosi”. (com/ef)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *