Protezione Civile

       Il Servizio Nazionale della Protezione Civile, definito dal Decreto Legislativo n.1 del 2 gennaio 2018 come di “pubblica utilità”, costituisce l’insieme delle competenze e delle attività delle diverse componenti volte a tutelare la vita, l’integrità fisica, i beni, gli insediamenti, gli animali e l’ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da eventi calamitosi di origine naturale o derivanti dall’attività dell’uomo. Il Sistema della protezione Civile si basa su Autorità che secondo i principi di sussidiarietà, differenziazione e adeguatezza esercitano in relazione ai rispettivi ambiti di governo funzioni di indirizzo politico e che sono:
  1. a) il Presidente del Consiglio dei ministri, in qualità di autorità nazionale di protezione civile;
  2. b) i Presidenti delle Regioni e delle Province autonome di Trento e di Bolzano, in qualità di autorità territoriali di protezione civile e in base alla potestà legislativa attribuita;
  3. c) i Sindaci e i Sindaci metropolitani, in qualità di autorità territoriali di protezione civile limitatamente alle articolazioni appartenenti o dipendenti dalle rispettive amministrazioni.
Il Servizio nazionale si articola in componenti, strutture operative nazionali e regionali. Rispetto alle autorità di protezione civile operano:
  1. a) il Dipartimento della protezione civile, di cui si avvale il Presidente del Consiglio dei ministri nell’esercizio della funzione di indirizzo e coordinamento del Servizio nazionale;
  2. b) Le Regioni titolari della potestà legislativa concorrente in materia di protezione civile e le Province autonome di Trento e di Bolzano titolari della potestà legislativa esclusiva;
  3. c) i Comuni, anche in forma aggregata, le città metropolitane e le province in qualità di enti di area vasta.
Lo svolgimento, in ambito comunale, delle attività di pianificazione di protezione civile e di direzione dei primi soccorsi alla popolazione con riferimento alle strutture di appartenenza, è funzione fondamentale dei Comuni. L’organizzazione delle attività di livello comunale è articolata secondo quanto previsto nella pianificazione di protezione civile e negli indirizzi regionali, che a loro volta disciplinano le modalità di gestione dei servizi di emergenza che insistono sul territorio del comune. L’articolazione dell’esercizio della funzione di PC a livello territoriale è organizzata nell’ambito della pianificazione nel rispetto dei principi di sussidiarietà, differenziazione e adeguatezza; a livello regionale sono definiti gli ambiti territoriali e organizzativi ottimali individuati dalle Regioni. Ai sensi dell’art. 13 del Codice della Protezione Civile le Regioni per l’attuazione del piano regionale possono prevedere l’istituzione di un fondo per la messa in atto degli interventi previsti dal medesimo piano e dei servizi territoriali cui i Comuni fanno riferimento per fronteggiare le prime fasi dell’emergenza. In questa sezione del sito è possibile consultare gli approfondimenti, sia di natura normativa e amministrativa che tecnica, organizzati secondo i temi di interesse per i Comuni, con una breve descrizione dell’argomento trattato e i file allegati di riferimento, attinenti agli argomenti e normative citati.  

Masetti: “Risorse progettazione locale ferme da un decennio. Serve riflessione con Dipartimento”

Il delegato alla Protezione civile Anci al termine della riunione della commissione Protezione civile dell'Anci: "È nostra intenzione lavorare insieme al Dipartimento e alle regioni per trovare soluzioni rispetto al tema dei contributi per il  triennio 2022-2024 e alla incentivazione ai progetti dedicati alla pianificazione e al coinvolgimento e partecipazione del volontariato"
Leggi tutto

Mancinelli: “Solidarietà straordinaria da parte dei Comuni italiani per i sindaci colpiti”

Il personale dei comuni di Roma, Firenze, Milano, Bari, Genova lavorano a supporto dei comuni alluvionati delle Marche. In arrivo quelli di Torino. La presidente di Anci Marche: "E' confortante constatare come la sussidarietà in seno all’associazione dei comuni sia sempre viva e concreta”
Leggi tutto

Convegno Anci Marche. La politica rimetta prevenzione e gestione territorio al centro dell’agenda

Cambiamenti climatici, comunità e Sindaci resilienti sono i macrotemi proposti da Anci Marche dei quali si è discusso alla Facoltà di Ingegneria dell’Università Politecnica delle Marche in occasione della 4’ edizione della Settimana Nazionale della Protezione Civile
Leggi tutto

Masetti: “Più strumenti ai comuni e comunità preparate ai rischi per vero salto di qualità”

il sindaco di Montelupo Fiorentino e delegato Anci alla Protezione civile, Paolo Masetti, è intervenuto al convegno “Il ruolo chiave dei Comuni nel sistema di Protezione civile”, organizzato da Anci Umbria Prociv con il patrocinio di Anci Umbria, Anci nazionale, Regione Umbria in collaborazione con il Dipartimento nazionale di Protezione civile
Leggi tutto

Il ruolo chiave dei Comuni nella protezione civile. Oggi convegno di Anci Umbria

Da oggi fino al 16 ottobre la quarta edizione della Settimana Nazionale della Protezione Civile. Una serie di incontri e iniziative dedicate si susseguiranno nell’arco della settimana tra questi il convegno organizzato da ANCI Umbria Prociv, in collaborazione con ANCI Umbria e il Dipartimento della Protezione Civile nazionale, su “Il ruolo chiave dei Comuni nel sistema di protezione civile"
Leggi tutto

Assegnati i contributi alle organizzazioni di volontariato per l’anno 2021

L’Anci ha curato, ai sensi del Decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile rep. n. 1886 del 16/05/2020, la proposta di graduatoria per la quota locale dedicata rafforzamento della capacità operativa e di intervento (Misura 1C)
Leggi tutto

Città resilienti, a Milano la presentazione della campagna Onu su prevenzione dei rischi ambientali

L'evento si è svolto durante il primo Forum sull’ambiente organizzato a Milano nel corso del quale ha ribadito la collaborazione tra l’Anci e il Comune di Milano nel contrasto ai cambiamenti climatici e alla prevenzione dei rischi ambientali.
Leggi tutto

Circolare Protezione civile su presenza volontari in sezioni elettorali ospedaliere e speciali

Il decreto-legge 4 maggio 2022, n. 41 contempla il coinvolgimento dei volontari di protezione civile esclusivamente in veste di liberi cittadini che su base volontaria segnalano la propria disponibilità ad essere nominati nelle sezioni elettorali ospedaliere e ai seggi speciali.
Leggi tutto

Anci nazionale e Anci regionale in campo per i comuni colpiti dall’alluvione del 15 settembre

Mobilitata l’unità di ricognizione della Colonna Mobile Enti Locali per la continuità amministrativa, in collaborazione con il Comune di Milano. Anci Marche sta coordinando le iniziative ed ha già avviato l’attività di reclutamento del personale di supporto che proviene dai Comuni del territorio non colpiti e con più di 30mila abitanti. Da parte sua Anci nazionale, in caso di richiesta del Dipartimento Protezione Civile, è pronta a svolgere ogni ulteriore attività necessaria.
Leggi tutto

Anci in contatto costante con Anci Marche. I sindaci: “Zone colpite non diventino meta turistica”

Comincia la conta dei danni. Coldiretti quantifica in milioni di euro i danni per il settore agricolo. L'Abi sospende i mutui e gli amministratori ammoniscono: "Evitare confusione. Chi vuole dare una mano si iscriva ai gruppi di soccorso comunali”
Leggi tutto