Cooperazione allo Sviluppo

Bianco: “Sostenere la partecipazione dei Comuni per centrare gli obiettivi dell’Agenda 2030”

Si è svolta oggi la riunione del Consiglio Nazionale per la Cooperazione allo Sviluppo (CNCS), organismo che riunisce i principali soggetti pubblici e privati, “profit” e “non profit”, operanti nel mondo della cooperazione allo sviluppo, alla quale ha partecipato per Anci il presidente del Consiglio nazionale Enzo Bianco.
Durante il suo intervento, Bianco ha espresso soddisfazione per l’avvio dei lavori del V gruppo del CNCS dedicato al Partenariato territoriale, costituito all’interno del Consiglio su esplicita proposta dell’Associazione. Egli ha inoltre ribadito l’impegno profuso dai Comuni in questi anni augurandosi che venga consolidato il coinvolgimento degli enti territoriali anche in vista del raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030.
La riunione è stata presieduta dalla viceministra degli Esteri Marina Sereni che ha augurato un buon lavoro ad Antonio Ragonesi nella sua veste di neo-coordinatore del V gruppo di lavoro del CNCS dedicato al Partenariato territoriale. Durante la riunione sono stati affrontati numerosi temi e ci si è concentrati in modo particolare sulle modalità attraverso cui declinare la coprogettazione e la coprogrammazione quale nuova sfida per una partecipazione attiva di tutti gli attori della cooperazione allo Sviluppo.
A tale proposito si è discusso della programmazione della Conferenza “Co-opera 2022” che si svolgerà i prossimi 23 e 24 giugno all’Auditorium della Conciliazione di Roma. A Co-opera l’Anci sarà presente con il Presidente e Sindaco di Bari Antonio Decaro che interverrà la seconda giornata, mentre il Sindaco di Firenze Dario Nardella sarà presente il 23 giugno nell’ambito del panel dedicato alla pace.