Banda ultralarga

Disponibile la mappatura dei piani di intervento degli operatori TLC al 2026

Infratel Italia, società in-house del Ministero dello Sviluppo economico, ha reso noto gli esiti della mappatura particolareggiata delle reti fisse a banda ultralarga nel territorio nazionale, propedeutica all’attuazione della Strategia italiana per la Banda Ultra Larga – Verso la Gigabit Society, approvata dal Comitato Interministeriale per la Transizione Digitale (CITD) in data 25 maggio 2021.La mappatura, che ha riguardato tutto il territorio nazionale a eccezione delle aree oggetto degli interventi finanziati con il Piano “Aree bianche” attualmente in corso di attuazione, contiene le informazioni fornite dagli operatori di telecomunicazione sui propri programmi di investimento da qui al 2026, e consente di individuare le aree di intervento pubblico nell’ambito dei piani della Strategia che, per differenza, saranno quelle non coperte dagli operatori. La relazione di sintesi è disponibile al seguente link. Con riferimento alle reti fisse, nell’allegato A alla Mappatura i Comuni possono verificare nel dettaglio, cercando nel file csv della propria regione, l’elenco dei civici nei quali è presente o lo sarà entro il 2026 una o più infrastrutture NGA (Next Generation Access). Sono altresì indicati per ogni civico le caratteristiche a fine piano in termini di migliore velocità di picco e di velocità massima migliore associata.

 

 

Articolo presente in: