Sedi di concertazione

Approvato in Unificata il Dpcm che predispone il Piano per la riqualificazione dei Piccoli Comuni

E’ stato approvato, nel corso della Conferenza Unificata del 2 dicembre, il Dpcm che predispone il Piano Nazionale per la Riqualificazione dei Piccoli Comuni (PNRPC) che assicura priorità agli interventi previsti dall’art. 3 della legge 158/17, la legge “Realacci” sui piccoli Comuni.
Si tratta del secondo passaggio (DPCM) attuativo dell’iter della legge che porterà all’utilizzo dei fondi previsti – complessivamente 160 milioni di euro per gli anni 2017-2023.
Prossimi step, entro 90 giorni dalla pubblicazione in GU del DPCM la Presidenza del Consiglio dei Ministri definirà i bandi pubblici con i termini di presentazione delle domande di inserimento nel Piano ed i criteri  di selezione dei progetti.
Il decreto disciplina la predisposizione del PNRPC, finalizzandolo alla tutela dell’ambiente e dei beni culturali, alla mitigazione del rischio idrogeologico, alla salvaguardia e alla riqualificazione urbana dei centri storici, alla messa in sicurezza delle infrastrutture stradali e degli istituti scolastici nonché alla promozione dello sviluppo economico e sociale e all’insediamento di nuove attività produttive, ai fini dell’utilizzo delle risorse del Fondo per lo sviluppo strutturale, economico e sociale dei piccoli comuni (di cui all’articolo 3, comma 1, della Legge 6 ottobre 2017, n. 158.)
Stante la complessità attuativa della legge 158/17 Anci ha raccomandato una tempistica per quanto possibile abbreviata per i successivi passaggi attuativi previsti nonché la possibilità di accedere da parte dei Comuni ad indicazioni procedurali/Faq da rendere disponibili sui siti delle competenti amministrazioni centrali. Ciò anche in considerazione della particolare tipologia di Comuni interessati 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *