#ParoladiDelegato

Allevi (Istruzione): “Rafforzare la scuola, punto di riferimento per comunità e nuove generazioni”

“Da un’indagine Ipsos almeno 34 mila ragazzi delle superiori a causa delle assenze prolungate potrebbe rischiare l’abbandono degli studi. Più di uno studente su tre ritiene che la propria preparazione scolastica sia peggiorata e uno su due sente di aver sprecato l’ultimo anno. Di fronte a questi numeri dobbiamo lavorare tutti insieme per portare avanti proposte utili a sostenere l’attività scolastica”. Ne è convinto il sindaco di Monza e neodelegato dell’Anci all’istruzione e politiche educative, Dario Allevi che racconta il suo impegno e gli obiettivi futuri del suo mandato in rappresentanza dell’Associazione per la rubrica #ParoladiDelegato.
Secondo Allevi bisogna partire da tre azioni concrete per sostenere la scuola: “La prima riguarda l’edilizia scolastica. La priorità è quella di incrementare le risorse per riqualificare e mettere in sicurezza il nostro patrimonio scolastico nazionale. A cui deve accompagnarsi la necessaria semplificazione delle procedure per ridurre i tempi nell’assegnazione delle risorse ai nostri Comuni”. La seconda riguarda l’offerta degli asili nido che va incrementata: “La dotazione complessiva dei servizi educativi per l’infanzia è ancora inferiore a quel parametro europeo del 33% con forti differenze tra le diverse Regioni italiane. La terza azione su cui bisogna impegnarsi – conclude Allevi – è quella della sfida del Recovery fund per investire su edilizia e servizi scolastici. Perché rafforzare il ruolo della scuola deve essere un punto di riferimento per le comunità e per le nuove generazioni”.

Leggi la settima puntata, Carlo Salvemini sindaco di Lecce e delegato Anci energia e rifiuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *