Beni culturali

Tular Rasnal, grazie al sostegno dell’Anci gli Etruschi non hanno più confini

A pochi giorni dal lancio della convenzione Tular Rasnal. Etruschi senza confini, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia riceve un prestigioso riconoscimento attraverso il patrocinio dell’Anci, l’organismo che rappresenta più di 7 mila comuni italiani e che, in linea con la sua missione istituzionale, si impegna a favorirne lo sviluppo e il dialogo nel rispetto di valori identitari condivisi. La convenzione consente ai cittadini dei comuni aderenti di beneficiare di riduzioni sul costo del biglietto e sulle formule di abbonamento al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. Nessun costo a carico degli Enti sottoscrittori se non l’impegno di promuovere l’iniziativa attraverso momenti di divulgazione e confronto a scala locale e nazionale, anche in collaborazione con il Museo. E così i Comuni rispondono positivamente e le prime sottoscrizioni sono già sul tavolo come quelle dei comuni di Tuscania e Volterra.
Con il suo sostegno, l’ANCI dimostra di condividere pienamente gli ambiziosi obiettivi della convenzione: promuovere su tutto il territorio nazionale i valori identitari della cultura etrusco-italica, nelle sue espressioni materiali e immateriali e rendere i cittadini parte attiva della valorizzazione del proprio patrimonio culturale. Di fronte alle molteplici culture regionali che fanno la ricchezza del nostro Paese, la sottoscrizione di Tular Rasnal vuol dire entrare a far parte di una grande comunità, sentirsi parte di una rete, condividerne i valori.
“Siamo lieti di aver ricevuto un riconoscimento così importante che si pone in linea con i valori che la convenzione intende esprimere e promuovere: essere lo strumento di collaborazione attorno al quale riconoscersi, dialogare e rendere attiva la partecipazione dei cittadini” – afferma il Direttore del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Valentino Nizzo. Il riferimento è alla Convenzione di Faro che attende la sua ratifica e che fa della partecipazione dei cittadini il valore fondamentale per la sostenibilità e la trasmissione del nostro patrimonio culturale alle generazioni future.
Per il Presidente dell’Anci Antonio Decaro, “l’Anci sostiene con convinzione questa iniziativa del Museo di Villa Giulia, che rappresenta un modo originale e creativo di promuovere i legami fra le comunità e il patrimonio culturale e di favorire l’accesso dei cittadini ad uno dei Musei più importanti del nostro Paese”.

Per maggiori informazioni e le modalità di sottoscrizione di Tular Rasnal visitate la pagina https://www.museoetru.it/convenzione-tular-rasnal

Per il video promozionale di Tular Rasnal cliccate qui https://www.youtube.com/watch?time_continue=5&v=tDeGSPAd_hQ&feature=emb_title

Articolo presente in: