Scuola

Sul sito del ministero dell’Istruzione la procedura pubblica per la messa a norma antincendio

E’ stata pubblicata sul sito del Miur la procedura pubblica nazionale per l’erogazione di contributi, pari a 98 milioni di euro, per l’adeguamento alla normativa antincendio degli edifici pubblici destinati ad uso scolastico e censiti nell’Anagrafe nazionale dell’edilizia scolastica (SNAES), in esecuzione del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 29 novembre 2019, prot. n. 1111.
Il portale per l’inserimento dei dati sarà accessibile dalle ore 10.00 del giorno 24 gennaio 2020 fino alle ore 15.00 del giorno 27 febbraio 2020.
A parità di punteggio precede l’edificio scolastico la cui candidatura sia pervenuta per prima temporalmente.
Possono presentare richiesta di finanziamento tutti gli enti locali con riferimento a uno o più edifici pubblici adibiti ad uso scolastico di ogni ordine e grado di cui sono proprietari o rispetto ai quali abbiano la competenza secondo quanto previsto dalla legge 11 gennaio 1996, n. 23.
L’importo massimo del contributo per gli interventi per le istituzioni scolastiche del primo ciclo di istruzione (infanzia, primarie e secondarie di primo grado) è pari a € 70.000,00; per gli edifici scolastici ospitanti istituzioni scolastiche del secondo ciclo di istruzione (licei, istituti tecnici e professionali) è pari a € 100.000,00.
È redatta una graduatoria per ogni singola Regione nell’ambito dei massimali assegnati; il 30% delle risorse sono destinate alle Province e alle Città metropolitane, mentre la restante percentuale è a favore dei Comuni.
La valutazione delle candidature ai fini dell’assegnazione dei contributi avviene sulla base di criteri quali: vetustà degli edifici adibiti a uso scolastico con particolare riferimento agli edifici costruiti prima del 1970, numero di studenti presenti nell’edificio scolastico, livello di adeguamento alla normativa antincendio.
Le graduatorie distinte per Comuni e/o Unioni Comuni e Province/Città metropolitane per Regione, approvate con decreto del Ministero, saranno pubblicate sul loro sito entro 30 giorni dalla scadenza dei termini per la presentazione delle candidature.
I pagamenti vengono effettuati a partire dall’esercizio finanziario 2020 direttamente dal Ministero in favore degli enti locali beneficiari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *