Decaro: "Continuità scolastica garantita a bambini in attesa di vaccino. Ringrazio il ministero per il chiarimento"
[03-02-2018]
Vaccini

8.JPG
Il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha chiesto e ottenutochiarimenti dal ministero della Salute sull’applicazione della norma sull’ammissione a scuola dei bambini.
“Cara ministra - scrive Decaro - per avere massima certezza e chiarezza in ordine alle regole previste  dalla legge sui vaccini e con il solo obiettivo di rassicurare le famiglie che stanno adempiendo all’obbligo vaccinale, la prego di fornire alle scuole d’infanzia e materne chiare indicazioni in ordine alla continuità didattica e al completamento dell’anno scolastico dopo il termine del 10 marzo per tutti i bambini iscritti nelle liste d’attesa o che comprovano quanto attestato con l’autocertificazione a inizio anno”, scrive Decaro.
Alla lettera la ministra Beatrice Lorenzin ha dato rapido riscontro in questi termini. “I minori, i cui genitori dimostrino, con documentazione proveniente dall’azienda sanitaria locale, entro il 10 marzo di avere presentato la richiesta di effettuazione delle vaccinazioni e che la somministrazione di queste ultime sia stata fissata successivamente a tale ultima data, ben potranno continuare a frequentare i servizi educativi fino alla fine dell’anno scolastico”.
Il presidente dell’Anci, Decaro, ringrazia la ministra per la tempestività nella risposta. “Tutte le istituzioni dimostrano di essere unite nel perseguire i diritti fondamentali dei bambini alla salute e all’istruzione. 
 
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
LA NOTA DEL 2 FEBBRAIO
 
DECARO: "COPERTURA VACCINALE PRIORITA' DI TUTTI,
MA NON CONTRASTI CON IL DIRITTO DEI BAMBINI ALLA CONTINUITA' SCOLASTICA"
 
“In questi mesi il livello di copertura dei vaccini obbligatori raggiunto è molto alto, nella stragrande maggioranza dei comuni e delle regioni. Questo dato deve confortarci tutti, oltre che contribuire a rasserenare il dibattito in atto che deve porre al centro esclusivamente la salute pubblica dei bambini e del Paese. La posizione dell'Anci sulla questione dei vaccini è nota. La legge va rispettata, ma occorre consentire che la sua applicazione, specie in fase iniziale, non contrasti con il diritto dei nostri figli e delle famiglie alla continuità scolastica”. Lo dichiara il presidente dell'Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro.
“La iniziativa del Consiglio comunale di Roma è condivisibile nella parte in cui mira a consentire alle famiglie in lista d'attesa per il trattamento vaccinale, e sembrerebbero tantissime, di proseguire nella frequenza scolastica anche dopo il 10 marzo.  Questa, per l'associazione dei Comuni, non è una concessione, ma un modo equilibrato di applicare una normativa così innovativa e ad alto impatto per i cittadini. Stiamo cercando di fare una rapida ricognizione: abbiamo chiesto agli uffici tecnici del Miur, del ministero della Salute e delle Regioni di conoscere i dati in possesso delle Asl, e notizie sulle procedure di dialogo con le famiglie previste dalla legge. Abbiamo saputo che i ministeri competenti stanno lavorando insieme al garante per definire le indicazioni da dare dopo il 10 marzo”. 



Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Caposervizio
    Matteo VALERIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Filippo LA PORTA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    redazionesito@anci.it
    Tel. 06/68009204 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A