Anci a Gentiloni: "Sciogliere le criticità indicate dai Comuni prima della fine della legislatura"
[31-10-2017]
Bilancio

decaro gentiloni.jpg
“Questa legislatura deve concludersi portando a soluzione alcune questioni che l’Anci pone da tempo. La sede ideale per affrontarle sarebbe quella della legge di bilancio perché non pesino, in modo insostenibile nel 2018, sulla spesa corrente e sull’obiettivo dell’equilibrio del pareggio”. Il presidente dell’associazione dei Comuni e sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha rivolto con queste parole un “appello accorato” al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.
Chiudere la fase di emergenza finanziaria delle Città metropolitane e riconsiderarne il ruolo alla luce dell'impegno straordinario dei sindaci metropolitani; definire una regola chiara sulle gestioni associate dei piccoli Comuni e garantire risorse specifiche; evitare di comprimere ancora la spesa corrente, con obblighi troppo stringenti di accantonamento del fondo crediti di dubbia esigibilità; dare ai Comuni la possibilità già concessa alle Regioni per ristrutturare il debito, licenziare norme flessibili di accompagnamento ai processi di dissesto e predissesto. Sono queste le criticità da affrontare immediatamente, per i sindaci italiani.
“Le nostre richieste – scrive Decaro nella lettera a Gentiloni – rappresentano le condizioni basilari per poter operare con la serenità e l’agibilità che deve essere garantita a quella parte fondamentale della nostra Repubblica che ogni giorno sta in mezzo alla gente e che mantiene il più elevato livello di gradimento e fiducia”.
Il presidente dell’Anci chiede quindi al premier un incontro urgente per esaminare i contenuti del disegno di legge di bilancio e concordare correzioni in corso di approvazione. “A nome di tutti i sindaci dei Comuni e delle Città metropolitane – è la conclusione della lettera - rivolgo un accorato appello, consapevole che le questioni poste o sono affrontate nei prossimi giorni o rischiano di rimanere inevase lasciando noi sindaci in una situazione di grave disagio nell’imminenza del termine della legislatura”.
A nome dei sindaci e in spirito, consueto, di collaborazione Decaro si propone di lavorare anche con i gruppi parlamentari ai quali ha chiesto un incontro. 
 



Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Filippo LA PORTA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    sito@anci.it
    stampa@anci.it
    Tel. 06/68009204/231 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A