Cooperazione Internazionale - Riunione Commissione Anci, il presidente Napoli: “Impegno per costruire rapporti verso l’esterno”
[22-12-2017]

“Anci sta facendo un importante lavoro sul fronte internazionale. La materia non è facile, ma l’impegno ad un dialogo è fondamentale per costruire rapporti rivolti all’esterno”: così il Presidente della Commissione politiche comunitarie e rapporti con organismi UE ed extra UE Osvaldo Napoli ha dato il via ai lavori della Commissione riunita il 20 Dicembre presso Anci.
A introdurre i temi all’ordine del giorno, il Responsabile dell’Area Relazioni Internazionali, Sicurezza e Protezione civile di ANCI Antonio Ragonesi che ha informato circa i prossimi appuntamenti come la Conferenza Nazionale sulla Cooperazione allo Sviluppo del 24-25 gennaio 2018, prevista a Roma, e sulla programmazione delle attività per il nuovo anno ormai alle porte: “La Conferenza sulla cooperazione è una occasione utile per rafforzare il ruolo e l’importanza della Cooperazione territoriale e degli enti locali e più in generale per richiamare l’attenzione dei cittadini e coinvolgerli come parte attiva della programmazione. Siamo impegnati nel realizzare una rete di interventi sulla cooperazione territoriale con il coinvolgimento attivo dei Comuni e di ANCI sugli obiettivi indicati dalla Legge 125/2014 e per dare attuazione  al protocollo d’intesa, sottoscritto con il Governo, che riconosce ANCI come soggetto che sostiene i Comuni e le città metropolitane nelle attività di cooperazione. In merito alla programmazione della Farnesina per il 2018, questo sarà un anno rivolto alla cultura mediterranea, con particolare riferimento ai paesi del Medio Oriente e Nord Africa; in tal senso sarà utile un monitoraggio delle numerose attività che i Comuni promuovono e possono promuovere  nell’ambito del 2018 Anno Italia Culture Mediterraneo”.
Intervenendo durante i lavori, Simonetta Paganini responsabile del Dipartimento cooperazione decentrata e relazioni internazionali di ANCI, ha puntato l’attenzione sull’importanza del dialogo nell’azione di cooperazione internazionale a sostegno del superamento dei conflitti, cercando di riattivare il dialogo con la comunità israeliana e con la Unione delle Autorità Locali Israeliane, in particolare in questa fase critica, considerata la sensibilità esistente.
Si è dibattuto inoltre sulla Legge 125/2014 che valorizza la capacità di mantenere aperto il dialogo a livello locale, opportunità che offre il fondamentale coinvolgimento  della Autorità locali nell’azione di cooperazione sopratutto in periodi di gravi crisi politica con la frammentazione del dialogo fra i governi. Importante a tal proposito l’apporto di ANCI negli organi che decidono e orientano la programmazione della cooperazione italiana.
Sul tema delle valorizzazione diaspore si è, in aggiunta, rilevato come questa non sia solo una sfida ma anche un’opportunità interessante  per le nostre comunità per procedere verso un approccio positivo all’accoglienza. La collaborazione con le associazioni dei migranti e con l’altro nuovo soggetto di cooperazione riconosciuto dalla Legge 125, il settore profit consentirà di costruire partenariati che coinvolgano sinergicamente le nostre PMI e i migranti imprenditori; così da facilitare l’insediamento di attività produttive in Africa e lo sviluppo di maggiori opportunità di lavoro e di formazione professionale.
Focus sull’Europa , invece, per l’intervento di Lucia Fresa Responsabile Ufficio Cooperazione e Diritti Umani del Comune di Bologna, che ha raccontato il contributo alla lotta contro il razzismo del Municipio come Presidente della Coalizione europea delle città e l’importanza quindi di una maggiore collaborazione anche in tal senso.
Molte sono state infine le iniziative presentate dai membri rispetto alla programmazione del 2018, tra le quali l’Assessora Adriana Poli Bortone del Comune di Matera che ha promosso ”Dialogo Matera Mediterraneo”,  già  presentata a  diverse ambasciate dell’area mediterranea. In dettaglio, sono previsti eventi  per ogni mese dell’anno  su un tema specifico, come la mostra fotografica israeliana sui bambini di maggio o il focus sulla dieta mediterranea con relativo seminario informativo a settembre.
Tanti anche gli appuntamenti presentati da Gianluca Grassi, sviluppo economico e internazionalizzazione, dal Comune di Reggio Emilia come la mostra di gennaio in occasione della Giornata della memoria su una comunità albanese che salvò un gruppo di ebrei durante la 2° Guerra Mondiale; i Giochi internazionali del tricolore; l’importante appuntamento con un professore  di Johannesburg che sarà in Italia a gennaio; e la volontà di risaltare il centenario della nascita di Nelson Mandela instaurando una collaborazione con le scuole. Infine, Massimo Luciani, Direttore di ANCI Abruzzo, ha ricordato il doppio appuntamento del 10 e 11 gennaio che vedrà svolgersi presso la sede di ANCI Nazionale il quarto meeting transnazionale del progetto europeo REACT. (com)



Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Filippo LA PORTA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    sito@anci.it
    stampa@anci.it
    Tel. 06/68009204/231 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A