Galletti: “Sfide ambiente si vincono con approccio "glocal", Comuni alleati principali di questa strategia”
[12-10-2017]
#Anci2017

decaro e galletti firma.jpeg
 VICENZA - “Un cambio di paradigma nell’affrontare le sfide ambientali partendo da un approccio glocal, che punti forte sul contributo dei Comuni, alleati principali nel raggiungimento degli obiettivi di riduzione del CO2, dell’efficientamento energetico, dell’economia sostenibile e riduzione dei rifiuti”. Questa la strategia delineata dal ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, che ha partecipato alla prima sessione dei lavori dell’Assemblea nazionale di Anci, dedicata anche al tema della sostenibilità. 
Facendo cenno ai principali eventi degi ultimi anni in fatto ambientale, come l’enciclica di Papa Francesco e gli accordi di Parigi sul clima, il ministro ha ricordato come le sfide ambientali si vincono puntando su due leve. Da un lato “la consapevolezza che il benessere non va più difeso ma condiviso, nessuno pensi di mantenere i vantaggi raggiunti negli anni senza fare i conti con i cambiamenti climatici che possono distruggere questo benessere”, ha ammonito Galletti.
Dall’altro “bisogna rendersi conto che le donazioni verso i Paesi poveri non sono altro che un investimento sul futuro dell’umanità e del pianeta, oltre a rapppresentare – ha aggiunto – il pagamento del debito ecologico citato dal Pontefice nella sua enciclica”.
Per il ministro in questo nuovo approccio glocal “il ruolo delle città resta centrale” e proprio per questo Galletti ha sottolineato alcune iniziative assunte verso i Comuni, ad iniziare dal Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro, i cui risultati saranno annunciati nel corso della prossima Assemblea sulla mobilità sostenibile di Catania.
“Questo programma stanzia oltre 13 milioni di euro per 14 progetti di mobilita' sostenibile a Centro Sud e – ha spiegato il ministro - ripartisce nei comuni i 35 milioni. Sono entusiasta - ha detto ancora Galletti consegnando il decreto al presidente dell’Anci Decaro - per l'ampia partecipazione a questo progetto, con piu' di 100 Comuni e altri enti locali che hanno presentato iniziative di grande rilievo per le loro realta'. Promuovere una nuova mobilita' nei nostri centri urbani non significa solo migliorare la qualita' dell'ambiente e quindi la vita delle persone, ma contribuire ai grandi obiettivi indicati dall'accordo di Parigi sul clima”, ha concluso il ministro. (gp)
 




Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Caposervizio
    Matteo VALERIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Filippo LA PORTA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    redazionesito@anci.it
    Tel. 06/68009204 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A