Manifestazioni pubbliche, de Magistris: “Non arretrare sulla cultura, al governo chiediamo risorse e un tavolo nazionale"
[12-06-2018]
Sicurezza

IMG_9681.jpg
“Un tavolo nazionale e un fondo dedicato per permettere ai sindaci di gestire le manifestazioni pubbliche nei Comuni. Non dobbiamo arretrare sulla cultura perché riempire le piazze di eventi significa avere un controllo e una gestione più efficace delle persone”. Così il sindaco di Napoli e delegato dell’Anci alla sicurezza, Luigi de Magistris, durante i lavori del seminario organizzato dall’Anci per fare il punto sulla normativa riguardante l’organizzazione e la gestione delle manifestazioni pubbliche (scarica le slide presentate).
Sui sindaci ricadono alcune criticità effetto delle nuove regole nell’organizzazione degli eventi, fissate dopo gli incidenti di piazza San Carlo a Torino il 3 giugno 2017, durante la visione su maxischermo della finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid. Due circolari, una del capo della polizia sull’individuazione delle migliori strategie operative, e una seconda (direttiva Morcone) che ha distinto gli eventi sotto il profilo procedurale (manifestazioni in luogo pubblico e manifestazioni di pubblico spettacolo). A distanza di un anno, però, permangono le incertezze normative e le resistenze di alcune prefetture ad attuare la circolare Morcone, con conseguenti difficoltà, anche di bilancio, per gli amministratori.
“Serve buon senso e un’interpretazione ragionevole delle norme – ha spiegato de Magistris – altrimenti il rischio è costruire gabbie pericolose che hanno la sola conseguenza di moltiplicare l’effetto panico. In Italia assistiamo a una rinascita del movimento culturale e turistico. Tuttavia in tanti territori gli eventi non si svolgono poiché le nuove disposizioni contengono approcci poco flessibili. C’è poi la questione delle risorse che fa sentire il suo peso soprattutto nei piccoli Comuni dove questi eventi rappresentano il collante sociale della comunità. E’ quindi fondamentale una interlocuzione politica ai massimi livelli che mi auguro che si concretizzi a breve con il nuovo governo a cui chiederemo anche un fondo ad hoc per la gestione di questo genere di manifestazioni".
I sindaci collaboreranno, come sempre. “I Comuni sono pronti a fare la loro parte – ha aggiunto il sindaco di Napoli – ma occorre anche evitare il rischio che non si organizzino eventi per timore di cadere in responsabilità penali. Su questo – ha concluso –  l’Anci farà squadra e porterà le sue proposte al governo; delle scelte collettivizzate che scongiurino di permettere solo a Comuni ricchi di organizzare eventi. La cultura deve essere democratica e per promuoverla le norme vanno interpretate con il buon senso”.
il segretario generale dell’Anci, Veronica Nicotra, nel suo indirizzo di saluto alla platea ha sottolineato “il lavoro costante dell’associazione in tema di sicurezza urbana, per trovare il giusto equilibrio tra le diverse sensibilità dei sindaci”. E ha concluso: “Un civile rapporto di convivenza tra cittadini e istituzioni è fondamentale. I Comuni chiedono più ponderazione delle regole che disciplinano le manifestazioni pubbliche. Come Anci ci stiamo lavorando, come stiamo lavorando al completamento del decreto sulla sicurezza urbana che ci ha visti protagonisti ma su cui ci riserviamo ancora una valutazione definitiva”. Guarda le video dichiarazione di Marco Cardilli, Vice Capo di Gabinetto e Delegato alla Sicurezza  e Protezione Civile di Roma Capitale e di Marco Agostini, Comandante Generale Polizia Locale di Venezia. (ef/fdm)

 




Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Filippo LA PORTA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    sito@anci.it
    stampa@anci.it
    Tel. 06/68009204/231 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A