Piccoli Comuni - Castelli e Pella: “L’Anci realtà unitaria. Il Governo dimostri l’attenzione che promette”
[15-09-2018]

“Abbiamo letto con stupore le affermazioni del sottosegretario Giorgetti sull’Anci e sulle scelte dell’associazione per i piccoli Comuni. Sarebbe stato un piacere  ascoltare il sottosegretario se fosse intervenuto all’assemblea dei piccoli Comuni a Viverone: avrebbe constatato che si è svolta nella palestra comunale, non in un grande albergo; soprattutto, avrebbe ascoltato  la voce corale di 400 sindaci venuti da ogni parte d’Italia, espressi in maggioranza da liste civiche che richiamano istanze dei territori, non sterili contrapposizioni politiche”.  E’ quanto dichiara Massimo Castelli, sindaco di Cerignale e coordinatore dei piccoli Comuni per l’Anci.
“Il sottosegretario Giorgetti conosce da anni, nei diversi e autorevoli ruoli ricoperti, il lavoro e l’impegno dell’Anci, del quale ha apprezzato la qualità. Per questo siamo veramente stupiti. L’Anci è una realtà unitaria. Siamo convinti che il sistema dei governi locali non possa essere fatto di recinti chiusi, come quello dei ‘piccoli’ contrapposti ai medi o grandi Comuni. Attendiamo di vedere l’impegno di questo Governo per recepire le tante richieste e battaglie che l’Anci fa per i piccoli Comuni, battaglie che purtroppo questo Governo ancora non vuole accogliere: ha dato parere negativo sull’eliminazione della contabilità economica, così come sulla revisione dei criteri per il riparto delle risorse previste, pari a 350 milioni. Avevamo chiesto più risorse e criteri più equi. Insisteremo su questo come su altro – annuncia Castelli – nella legge di bilancio. Pensiamo al peso degli oneri sul debito o alle risorse per il fondo di solidarietà comunale. Chiediamo fatti”.
“Assieme al coordinatore dei ‘piccoli’Massimo Castelli, inviterò il sottosegretario Giorgetti, ex sindaco e stimato parlamentare, alla prossima riunione della Consulta dei piccoli Comuni dell’Anci”, afferma da parte sua Roberto Pella, vicepresidente vicario e sindaco di Valdengo. “Vogliamo informarlo delle tante iniziative messe in campo e degli ottimi risultati ottenuti in anni di lavoro, ma soprattutto per fargli sapere quali provvedimenti ci attendiamo dal Governo. Ad esempio, per ricordargli che mancano ancora i decreti attuativi della legge sui piccoli Comuni, e che c’è il rischio di perdere dai bilanci 60 milioni che non abbiamo potuto spendere. Noi siamo disponibili a lavorare, con serenità e in modo costruttivo, alla revisione della legge Delrio sulle province;  nell’interesse dei piccoli Comuni, certo, ma anche dell’intero sistema Italia”.



Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Filippo LA PORTA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    sito@anci.it
    stampa@anci.it
    Tel. 06/68009204/231 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A